Nicola Giolito

QUEZON CITY – Prenderà il via oggi alle ore 13 italiane la seconda settimana di gare della Volleyball Nations League 2022 della nazionale italiana maschile, impegnata nella Pool 3 che si svolge a Quezon City nelle Filippine.
Gli azzurri Campioni d’Europa scenderanno in campo contro la Germania, per poi affrontare nell’ordine il Giappone (24 giugno, ore 13), la Slovenia (25 giugno, ore 13) e domenica 26 giugno – forse per troppe positività al covid19 degli asiatici- la Cina (ore 13).
Secondo quanto comunicato dalla FIVB la formazione cinese, infatti, a causa dell’elevato numero di contagi in squadra, stamane non è scesa in campo con la Francia, alla quale è stata assegnata la vittoria 3-0 a tavolino.

Per le prossime quattro partite gli azzurri saranno guidati in panchina dal tecnico Nicola Giolito, mentre il ct Ferdinando De Giorgi è rimasto in Italia per recuperare al meglio dopo il periodo di positività al Covid-19.
Rispetto alla tappa di Ottawa molti sono i cambiamenti nella lista dei 14 azzurri, ben 7 atleti infatti faranno il loro esordio nella VNL 2022: Riccardo Sbertoli, Oreste Cavuto, Daniele Lavia, Alessandro Michieletto, Simone Anzani, Fabio Ricci e Fabio Balaso.

In vista della gara odierna, questo il commento del tecnico azzurro Nicola Giolito: “La Germania è una nazionale che conosciamo bene, ci sono tanti giocatori che disputano il campionato italiano. Lo scorso anno li abbiamo affrontati nei quarti di finale dell’Europeo, anche se ovviamente in questo periodo quasi tutte le formazioni stanno inserendo diversi elementi per costruire il proprio gruppo squadra. Questa è una pool difficile, anche nel Giappone ci sono giocatori che si sono messi in mostra in Superlega, per non parlare della Slovenia che è una formazione di altissimo livello. La Cina probabilmente è l’avversaria che al momento conosciamo un po’ meno. Il nostro obiettivo è il solito, vogliamo continuare a fare bene come in Canada e ottenere un posto tra le prime otto della classifica generale per avere nella Finali di Bologna un percorso leggermente più agevole. Uno a uno stiamo perdendo tutti gli allenatori – scherza Nicola – Un po’ di emozione sicuramente si farà sentire, è sempre così quando si scende in campo per una partita di livello internazionale, indipendentemente dal ruolo che si ricopre. Rispetto alla prima tappa ci sono stati diversi cambiamenti, si sono aggiunti altri ottimi giocatori, come è normale che sia in questo gruppo. La speranza è quella di continuare a crescere.”

CURIOSITÀ
– Tutte le gare della pool 3 si svolgeranno allo Smart Araneta Coliseum, gigantesco palazzetto capace di ospitare fino a 16.500 spettatori.
Oltre quarantacinque anni fa, più precisamente il 1° ottobre del 1975, lo Smart Araneta Coliseum fu il teatro di uno dei più importanti incontri nella storia del pugilato: la terza e ultima sfida tra Muhammad Ali e Joe Frazier. Il match è passato alla storia con il soprannome di “Thrilla in Manila”, come ricorda tutt’oggi un enorme stendardo appeso al soffitto dell’impianto.

I convocati
Palleggiatori: Simone Giannelli, Riccardo Sbertoli.
Schiacciatori: Mattia Bottolo, Oreste Cavuto, Daniele Lavia, Alessandro Michieletto.
Centrali: Simone Anzani, Gianluca Galassi, Leandro Mosca, Fabio Ricci.
Opposti: Giulio Pinali, Yuri Romanò.
Liberi: Fabio Balaso, Alessandro Piccinelli.