Volley Champions League: I sorteggi e le avversarie delle italiane

402
Il sorteggio dei gironi maschili

MOSCA – Sono stati ufficializzati a Mosca (Russia) i gironi della Main Phase di 2018 CEV Volleyball Champions League maschile e femminile. 5 le Pool per gli uomini e 4 per le donne. Sorteggio difficile per le italiane con l’urna che ha riservato ben 2 derby, uno al maschile e uno al femminile: quello della Pool A tra Civitanova e Perugia e quello della Pool B femminile tra Novara e Conegliano. Queste le avversarie delle nostre portacolori e le possibili insidie verso i playoff della massima competizione europea per club.

Urna in cui non sono mancate le sorprese per le squadre italiane: i Campioni d’Italia in carica della Cucine Lube Civitanova e la capolista del campionato 2017/2018, la Sir Colussi Sircoma Perugia, sono state inserite nella Pool A insieme ai turchi del Fenerbahce SK Istanbul e ai belgi Knack Roeselare, due avversarie di ottimo livello ma ampiamente alla portata dei nostri team. Si partirà proprio dal derby italiano con Civitanova, da molti considerata una delle candidate alla vittoria finale, che attenderà una Perugia in grandissima forma, prima in campionato e capace di confermare con grande facilità i pronostici di BetStars che la vedevano favorita nel turno preliminare contro lo Shakhtior Soligorsk. Un derby che darà da subito molte indicazioni sulla probabile vincente della Pool.

 La Trentino Diatec, campione della competizione per 3 volte consecutive, può ritenersi soddisfatta dal sorteggio. Capitan Lanza e compagni sono stati inseriti nella Pool E con Zaksa, Arkas e Noliko. I polacchi sono avversari di ottimo livello e probabilmente si giocheranno proprio con i nostri la qualificazione. Attenzione a non sottovalutare la trasferta turca con l’Arkas, mentre Noliko sembra candidata a un ruolo di secondo piano.

All’insegna dell’equilibrio sembrano la Pool B e la Pool C, mentre nella D, lo Zenit Kazan campione in carica dovrà vedersela con Wegiel e Berlino per la vetta del girone.

Ricordiamo la formula della competizione. Le prime classificate di ogni raggruppamento passano il turno insieme alle seconde in classifica e alle due terze con il punteggio migliore (il regolamento dà priorità al numero di vittorie rispetto ai punti fatti). Terminata la prima fase, è la CEV a scegliere la candidata che ospiterà le Final Four tra le 12 qualificate, con la squadra selezionata qualificata direttamente alla semifinale. Le altre si affronteranno nei PlayOffs 12 e nei PlayOffs 6 in gare con andata e ritorno. Soltanto le Final Four non sono a doppio turno.

Sorteggio difficile anche per le nostre portacolori al femminile. Anche in questo caso ci sarà un derby: quello tra Novara e Conegliano, reduce dalla qualificazione alla fase a gironi arrivata attraverso il turno preliminare.

Tra le due squadre italiane di Massimo Barbolini e Daniele Santarelli, inserite nella Pool B, si deciderà chi sfiderà la vera favorita per la vittoria nel girone (e forse per la vittoria della competizione), il fortissimo Fenerbache. A completare il gruppo le ceche dell’Agel Prosteiov, squadra tecnicamente inferiore ma dalla lunga tradizione europea. Se il girone si preannuncia equilibratissimo non è andata meglio al VakifBank di Guidetti nella Pool D. Le campionesse in carica se la dovranno vedere con il Galatasaray e con la Dinamo Mosca, team costruiti per arrivare molto avanti in Champions. Favorito d’obbligo nel gruppo A sarà il Volero Zurigo. A giocarsi la vetta della Pool C e la qualificazione alla fase successiva saranno Chemik Police e Dinamo Kazan.

Nel tabellone femminile sono 16 le squadre che si giocheranno la vittoria, suddivise in 4 gironi da 4. Le prime classificate di ogni raggruppamento e le tre migliori seconde prenderanno parte alla fase a eliminazione diretta. Tra di esse verrà scelta anche la squadra che ospiterà la Final Four.

rp

Sostieni Volleyball.it