Wilfredo Leon: “Zamst, per la mia sicurezza”

Il campione cubano, naturalizzato polacco, schiacciatore della Sir Safety Conad Perugia e della Nazionale Polacca, veste i prodotti della Zamst per ottenere alte prestazioni e prevenire possibili infortuni"

3330

Wilfredo Leon scende in campo con i prodotti griffati Zamst. Ecco il perché…

Per quale motivo scegli di indossare Zamst mentre non hai lesioni gravi?
“Ho scelto di indossare il marchio Zamst perché penso che, per essere più in forma e ottenere alte prestazioni e avere una lunga carriera, è meglio utilizzare un marchio che può darti questa possibilità di prevenire possibili infortuni, quindi Zamst mi aiuta a rimanere in salute per avere una carriera più lunga e avere alte prestazioni”.

Quale ruolo o funzione hanno i tutori? (Sicurezza mentale, migliori prestazioni?) “Il ruolo delle ginocchiere nel mio caso non è solo mentale ma riguarda la sicurezza, è per questo che le uso, mi sento sicuro, sento che posso fare tutto al 100% senza alcuna preoccupazione che qualcosa possa essere sbagliato”.
“Scelgo di giocare con queste ginocchiere perché mi proteggono e quindi non ho alcun dolore alla rotula. Quando le indosso, non si muove così tanto da un lato all’altro, quindi mi tengono bene, senza dolore e questa è la parte importante per me. Mi permettono di fare i movimenti nel modo più naturale possibile. Le cavigliere sono perfette perché non torco la caviglia e mi mettono in una condizione in cui posso fare qualsiasi movimento laterale, qualsiasi salto e atterraggio senza problemi. Sono Wilfredo Leon e faccio parte della famiglia Zamst”.

 Quando eri bambino qual era il tuo sogno o cosa volevi diventare? “Il mio sogno era, ed è, quello di vincere la medaglia d’oro olimpica ed essere il primo in quello che voglio”.
Cosa è importante fare perché si realizzino i tuoi sogni? “La parte più importante per realizzare tutti i miei sogni è avere alte prestazioni, rimanere in salute e, naturalmente, duro lavoro”.

Quali sono i tuoi messaggi preferiti o importanti e/o motto per te nella tua vita?  “Il mio motto nella vita è essere paziente, concentrato… e mia madre”.
Hai avuto degli ostacoli quando eri adolescente? Se l’hai avuto, come hai superato questi problemi? “Quando ero più giovane ho avuto un sacco di situazioni difficili che ho superato lavorando ogni giorno, ogni mese, ogni anno e il mio idolo quando ero un adolescente era Joel Despaigne”.

Qualche giocatore di pallavolo star per te? “Il mio idolo, il mio esempio da seguire è Joel Despaigne. Anche lui è cubano ed è anche un ex giocatore di pallavolo che per molti anni ho seguito quello che faceva e penso, in questo momento, di essere già diventato come lui”.
Come fai a saltare così in alto? “Non ho alcun segreto per saltare più in alto.  E’ solo qualcosa che viene naturale e lavorare nella palestra di potenza nella mia parte inferiore e fare alcuni esercizi di velocità”. 

Come riesci a schiacciare così veloce? “Spike più veloce?… Davvero non lo so… So solo che quando sono concentrato sulla palla voglio distruggere il muro. Probabilmente questo è il segreto”.
Come riesci a fare ace vincenti? “È davvero interessante… Come riesco a fare un servizio vincente? Cerco di farlo puntando una parte debole della ricezione. Quindi faccio oscillare la palla in un modo che può essere difficile riceverla e in quel momento faccio ace”.

Per favore, manda un tuo messaggio ai giovani pallavolisti di tutto il mondo! “A tutti i giovani giocatori di tutto il mondo, il mio messaggio per voi è: non mollate mai. So che la vita può essere dura ma potete farcela e credere in voi stessi”.
Per favore, manda un tuo messaggio a tutta la famiglia Zamst, compresi gli atleti del “TeamZamst”. “Alla famiglia di Zamst e alla squadra di Zamst: continuate a lavorare e fate del vostro meglio ogni giorno, so che lo state già facendo. Continuate a lottare duramente e saremo più grandi anno dopo anno”. 

Sostieni Volleyball.it