World Grand Prix: Azzurre a Bangkok, le convocate di Mazzanti

BANGKOK – La nazionale italiana femminile si è trasferita Bangkok, sede del terzo week end (Pool H) del World Grand Prix (21-23 luglio), al termine del quale si conosceranno i nomi delle squadre qualificate per la Final Six di Nanchino.

La formazione azzurra nella nottata ha raggiunto la capitale thailandese e nel pomeriggio di ieri (rispetto all’Italia il fuso orario è di cinque ore avanti) ha sostenuto il primo allenamento nell’Indoor Stadium Huamark: l’impianto da 8000 posti che ospiterà tutte le partite.

Il calendario della Pool H vedrà l’Italia esordire venerdì contro la Turchia (ore 10 italiane), avversaria già affrontata e sconfitta 3-0 a Macao. Sabato sarà poi la volta della Repubblica Dominicana e infine domenica è in programma la sfida contro le padrone di casa thailandesi.

L’obiettivo principale dell’Italia, quarta nella classifica generale e reduce da quattro successi consecutivi, è quello di ottenere il pass per Finali che si disputeranno dal 2 al 6 agosto.

Malinov e compagne hanno il vantaggio di avere nelle mani il proprio destino, senza la necessità di dover far affidamento sui risultati delle altre squadre. Grazie infatti all’ottima Pool di Macao le azzurre sono salite in quarta posizione (4V e 10 p.), dietro a Serbia, Olanda e Stati Uniti. Alla Final Six si qualificheranno le cinque migliori formazioni della graduatoria generale, oltre alla Cina che ospiterà l’evento.

Per la Pool di Bangkok le atlete a disposizione del tecnico Mazzanti saranno: (Alzatrici) Ofelia Malinov, Alessia Orro; (Centrali) Sara Bonifacio, Cristina Chirichella, Raphaela Folie; (Schiacciatrici) Caterina Bosetti, Anastasia Guerra, Sara Loda, Miriam Sylla, Valentina Tirozzi; (Opposti) Paola Egonu, Indre Sorokaite; (Libero) Monica De Gennaro, Beatrice Parrocchiale.

Non potranno, invece, essere impiegate Lucia Bosetti e Anna Danesi.

PARLA MAZZANTI – “Il nostro è un percorso molto interessante, – il commento del tecnico azzurro – di tappa in tappa il livello di gioco sta aumentando e quindi dobbiamo rimanere concentrati su noi stessi, perché tramite la qualità di pallavolo che esprimiamo vogliamo conquistare l’accesso alla Final Six. La qualificazione sarebbe per noi sia un obiettivo importante che allo stesso una grande opportunità.”

“In ogni partita siamo riusciti ad aggiungere qualcosa – continua Mazzanti – e quindi bisogna continuare su questa strada. Le prossime partite saranno l’occasione per crescere ancora, anche se le nostre avversarie sono di livello. La Turchia rispetto all’ultima partita potrà contare su due innesti (l’opposto Uslupehlivan e la centrale Caliskan) e perciò dovremo fare molta attenzione, senza commettere l’errore di sottovalutarla. La Repubblica Dominicana, invece, può contare su un gran potenziale in attacco, mentre dai dati esaminati sta facendo fatica in ricezione. Chiuderemo contro la Thailandia che è sempre una squadra difficile da affrontare perché ha un modo di giocare molto particolare e ti costringe a fare degli adattamenti.”

“In questa tappa resteranno fuori Lucia Bosetti e Anna Danesi che faranno un lavoro pesi diverso dalle altre – conclude il commissario tecnico – Come ho detto più volte, la squadra deve rimanere focalizzata sul proprio gioco, perché così facendo ci siamo tolti delle belle soddisfazioni e adesso vogliamo toglierci la più grossa, ovvero la qualificazione alle Finali”.

 

Sostieni Volleyball.it