World Grand Prix: La Cina recupera Zhang Changning e batte il Brasile 3-0

1077
Cina convincente: 3-0 al Brasile all'esordio nella F6

Final Six: Pool J: 1° giornata (2 agosto)
Cina – Brasile 3-0 (25-22, 25-17, 29-27) – il tabellino – il video

NANCHINO – Dopo aver scherzato nella prima fase la Cina mostra il suo vero volto nella prima partita della F6 e nonostante una ricezione a tratti vacillante batte il Brasile 3-0. Domani sfida da ultima spiaggia per le verdeoro contro l’Olanda, ma la formazione di Zé Roberto ha sin qui sempre risposto positivamente quando messa con le spalle al muro.

LE FORMAZIONI – Confermati i rumor che negli ultimi 2 giorni erano arrivati dalla Cina e che indicavano due cambi nel roster di An Jiajie: Diao Linyu (già vista a Montreux) nuova seconda palleggiatrice al posto di Yao Di e soprattutto il recupero dall’infortunio della potente schiacciatrice Zhang Changning, subito schierata in sestetto in diagonale con la stella Zhu Ting. Nessuna sorpresa nel resto della formazione con Ding Xia palleggiatrice, Gong Xiangyu opposta, Gao Yi e l’altissima Yuan Xinyue centrale e Lin Li libero. Tutto come da copione nel Brasile che conferma le 14 del terzo week-end ed il sestetto di partenza con le diagonali Roberta-Tandara; Natalia-Rosamara; Carol-Adenizia e Suelen libero.

PIU’ E MENO – La Cina concede pocchissimi errori punto (8 contro 24) e picchia durissimo in attacco con la solita Zhu Ting (58% di vinc. e 50% di eff.) e la rientrante Zhang Changning (54% di vinc. e 29% di eff.), fondamentale dove invece oggi non brilla l’altalenante Natalia (40% di vinc., ma 8% di eff.). A rendere equilibrato il match (almeno nel 1° e nel 3° set) sono gli errori in ricezione della Cina (6 a 1 il conto degli ace in favore del Brasile nonostante An Jiajie provi a metterci una pezza coinvolgendo nel fondamentale anche l’opposta Gong Xiangyu): addirittura 7 quelli in tabellino di Zhang Changning.

LA PARTITA
1° set: Avvio combattuto col Brasile che dopo essere stato sotto di due mette il naso avanti con un contrattacco di Natalia: 9-10. La Cina risponde con un gran muro sulla fast di Adenizia (12-11) ed un contrattacco potentissimo di Zhu Ting che scuote il pubblico: 13-11. Rosamaria regala il 15-12, ma si fa perdonare con la palla del 17-16. Il Brasile resta in scia fino al murone di Gao Yi su Adenizia che vale il 22-19. Zhang Changning riceve lungo ed offre a Natalia il 23-22, ma poi rimedia subito chiudendo il set in contrattacco al primo set-point: 25-22.

2° set: Il servizio di Yuan Xinyue (1 ace e 2 mezzi punti) e Zhu Ting in posto 4 sono una combinazione letale per il Brasile che va subito sotto 6-0. Anche la Cina ha però i suoi problemi in ricezione e ne approfitta Adenizia che mura per 2 volte Zhang Changning: 8-5. La Cina riallunga sino al 11-5, ma il Brasile non molla (13-9), incassa 2 regali (15-13) e va addirittura a -1 sull’ace di Rosamaria: 17-16. Il set che sembra riaperto si chiude però subito sul turno di battuta di Gao Yi: contrattacco di Zhang Changning (19-16), palla out di Natalia (20-16), contrattacco di Zhang Changning (21-16) e slash ancora di Zhang Changning su ricezione lunga: 22-16. La Cina aggiunge 2 muri e lascia il Brasile a 17.

3° set: Pioggia di break-point nelle fasi iniziali col Brasile che ribalta il 2-0 in 2-4 e la Cina che torna in parità a quota 5. Le padroni di casa allungano decisamente con l’errore di Tandara (7-6), il contrattacco di Zhu Ting (8-6), quello di Zhang Changning (9-6) e la palla out di Adenizia (10-6). La Cina tocca il massimo vantaggio sul 14-9, poi 3 errori in ricezione di Zhang Changning riaprono il parziale: 16-15. Sbaglia in ricezione anche Suelen e Gao Yi la punisce: 19-16. Il Brasile però approfitta del momento di appannamento di Zhang Changning (una murata per il 21-20 e un errore in ricezione punito da Natalia per il 21-21) e mette la freccia con Natalia: 21-22. Sbagli in ricezione anche Zhu Ting che poi non può aggiustare la situazione in attacco: 22-24. L’MVP di Rio annulla però entrambi i set-point ed un muro su Rosamaria riporta avanti la Cina (25-24). Nuovo ribaltamento di fronte sull’ace di Tandara (26-27) che poi però sbaglia e viene murata da Zhang Changning (28-27). Rosamaria non passa contro il muro cinese, il Brasile non ricostruisce dalla copertura e sulal free ball Zhang Changning non perdona: 29-27.

Sostieni Volleyball.it