VNL Femminile - 13 luglio 2023, 22:05

VNL F.: Azzurre ko 0-3 sotto i colpi di Vargas e i muri di Erdem e Gunes

Troppa esperta questa Turchia per le azzurre che chiudono qui la Final8

VNL F.: Azzurre ko 0-3 sotto i colpi di Vargas e i muri di Erdem e Gunes

TURCHIA - ITALIA 3-0 (25-20, 25-15, 25-18)
Attacco: 37-34
Muro: 16-6
Ace: 3-4
Battute sbagliate: 5-10
Errori avversari: 19 Italia, 9 Turchia. 

Top scorer: Vargas (TUR) 16 punti (14 attacchi, 1 muri, 1 ace), Erdem  (TUR)  11 (6/5/0), Villani (ITA) 11 (9/0/2), Gunes  (TUR) 10 (2/6/2), Nwakalor (ITA) 10 (8/270), Karakurt  (TUR)  8 (7/1/0)

ARLINGTON (Stati Uniti) - La Final8 dell’Italia, nazionale detentrice del titolo di Volleyball Nations League, si chiude qui. In semifinale va la Turchia di Daniele Santarelli che con un organico più esperto ha la meglio della giovane Italia. Gara a senso unico con le  

SESTETTI - L’Italia parte con Bosio in regia,  Nwakalor opposta,  Villani e Sylla in diagonale, Danesi e Mazzaro al centro, Fersino libero. La Turchia di Santarelli si presenta con Aydin in regia, Karakurt opposta, Vargas e Sahin in posto 4, Gunes e Erdem al centro, Orge libero.

LA PARTITA - Azzurre che partono a viso aperto con la Turchia di Santarelli. Si apre con un punto a punto iniziale (anche +2 Italia: 3-5) che però ha vita breve. La Turchia allunga con un 5-0 (8-5) con l’Italia che regala ben 3 errori che sommano  alla buona presenza a muro delle avversarie. Turchia che approfitta delle incertezze azzurre. Aydin ed Erdem murano Nwakalor e Sylla, altro allungo: 15-10. Squarcini entra per il servizio e sbaglia, Sylla attacca out: 19-13. Manca continuità in casa Italia. Il set scivola via: 25-20 con Vargas (6) e Gunes (4) top scorer, di contro troppi i 7 errori delle azzurre. 

Non cambia l’Italia nel secondo set, nemmeno la Turchia. La squadra di Santarelli continua a dettare il ritmo con Karakurt ispirata dalla sfida all’Italia. Proprio l’opposto turco, ex Novara, firma il punto del primo allungo turco: 5-4, subito confermato dal muro di Sahin e Erdem: 7-4. Vargas spinge in attacco (e dice il suo anche a muro): 14-9. Azzurre che ora faticano. Va giù un pallonetto: 15-9, time out di Mazzanti. Il set forse si chiude qui quando Orge, libero turco, difende tre palloni consecutivi nella stesso scambio che alla fine è chiuso da Vargas con un pallonetto. 16-9, esce Villani per Degradi. Non c’è contesa: pipe vincente di Karakurt, dopo ennesima difesa delle biancorosse, errore di Sylla nell’azione successiva: 18-0. Esce anche la capitana per Omoruyi per provare a dare una scossa ad un attacco asfittico. La difesa turca è però un'arma di squadra: consente rigiocate vincenti che ben si sposano con un side out regolare. 20-12, 22-12… Ace di Gines su Omoruyi: 25-15. Si va al terzo.   

Azzurre che ripartono in P6 e con Degradi titolare per Sylla. La Turchia di slancio va sul 3-0 e 5-1. Scossa Italia con attacco di Degradi e Villani (-2, 6-4) poi il muro di Danesi su Karakurt: 8-6. La terza battuta sbagliata di Bosio permette però alla Turchia di riallungare con Gunes che fa uno/due a muro (11-7). Due ace di Villani valgono il -1 (11-10), ma è un momento che Vargas cancella subito con tre attacchi vincenti consecutivi. La Turchia vola via con Karakurt e i muri: ben 12 quelli totali sin qui delle due centrali. Anche l’ultimo punto è un muro, questa volta di Aydin su Nwakalor.

 

Luca Muzzioli

SU