A1 femminile | 24 gennaio 2024, 23:47

Coppa Italia A1 F.: Chieri sgambetta Novara. Malinov MVP

L'Igor di Bernardi manca il primo traguardo stagionale

Chieri festeggia a Novara

Chieri festeggia a Novara

Quarti di finale Coppa Italia Frecciarossa
IGOR GORGONZOLA NOVARA - REALE MUTUA FENERA CHIERI '76 1-3 (17-25 21-25 25-23 23-25)
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Bosetti 10, Bonifacio 16, Akimova 19, Szakmary, Danesi 4, Bosio 3, Fersino (L), Buijs 11, Chirichella 3, De Nardi, Kapralova, Bartolucci. Non entrate: Brezza (L), Guidi. All. Bernardi.
REALE MUTUA FENERA CHIERI '76: Omoruyi 8, Weitzel 9, Grobelna 23, Skinner 16, Zakchaiou 11, Malinov 5, Spirito (L), Gray 2, Kingdon Rishel 1, Morello, Rolando. Non entrate: Kone, Anthouli, Aliotta (L). All. Bregoli.
ARBITRI: Caretti, Cappello.
NOTE - Spettatori: 2320, Durata set: 22', 25', 28', 32'; Tot: 107'.
MVP: Malinov.
Top scorers: Grobelna K. (23) Akimova V. (19) Skinner A. (16)
Top servers: Gray A. (1) Kingdon Rishel M. (1) Akimova V. (1)
Top blockers: Zakchaiou K. (4) Bonifacio S. (4) Malinov O. (2) 

NOVARA - Quarto ko stagionale per la Igor Volley di Lorenzo Bernardi, una sconfitta però, in questo caso, senza rimedio perché il ko in casa, nel derby di Coppa Italia con Chieri, vede sfumare uno dei possibili obiettivi stagionali della squadra di Bosetti e c. 

Festeggia Chieri che conquista così il pass disponibile per la terza Final Four di Coppa Italia. Premio di MVP per la regista ospite, Ofelia Malinov, capace di orchestrare al meglio il gioco della propria squadra, mentre la top scorer dell’incontro è stata Kaja Grobelna (23) con Akimova migliore delle sue con 19 punti a referto.

SESTETTI - Igor in campo con Akimova opposta a Bosio, Danesi e Bonifacio centrali, Bosetti e Szakmary schiacciatrici e Fersino libero; Chieri con Malinov in regia e Grobelna in diagonale, Zakchaiou e Weitzel al centro, Omoruyi e Skinner in banda e Spirito libero.

LA PARTITA - Parte forte Chieri, che da 2-4 si porta 2-9 nonostante il timeout di Bernardi e il cambio di Buijs per Szakmary, mentre tra le azzurre è Bonifacio a tenersi in gioco con il muro dell’8-13, cui replica prontamente Grobelna in maniout (8-16). Muro di Danesi (12-18) ma Weitzel scappa ancora (12-21) e poco dopo un errore in battuta di Novara vale il 17-25.

Novara conferma Buijs in sestetto, Akimova fa 3-1 ma Grobelna inverte l’inerzia con il break che porta al 4-6 mentre Bonifacio, in primo tempo, rimette in gioco le sue sul 9-9. Il testa a testa è serrato, Chieri prende un break di vantaggio con Grobelna (13-15) e la Igor si mantiene in scia grazie alle difese di Fersino e a due punti di Bosetti, che si sblocca e fa 17-18. Akimova impatta (18-18) ma Chieri trova il nuovo break con Grobelna (18-21) e, complici due errori pesanti delle azzurre, le torinesi fanno 21-25 portandosi sullo 0-2.

Bernardi inserisce Chirichella, Akimova trova l’ace del 4-2 ma Omoruyi ricuce (4-4) e innesca un testa a testa rotto ancora dall’opposto azzurro in diagonale (8-6) e poi nuovamente dall’ace di Bonifacio (13-10) che si tramuta in 17-13 grazie all’errore di Omoruyi in attacco. Bosetti sbaglia (17-16), dopo il timeout di Bernardi le azzurre scappano 20-17 e poi 23-20, sempre con Akimova mentre Weitzel torna sotto sul 24-23. Chiude ancora Akimova, 25-23.

Novara riparte forte (4-1) con il muro di Bonifacio, Chieri mette la freccia con i muri di Zakchaiou su Bosetti (5-5) e di Weitzel su Chirichella (6-7) e ancora Bosetti (6-8). Grobelna chiude un 2-7 di parziale (7-10), Bosio ricuce con l’ace (10-10) ma nel testa a testa successivo è Chieri a scappare con Grobelna (14-17) mentre Novara rientra con Bosetti sul 20-20 dopo uno scambio infinito; Bosetti sciupa ancora (20-22), Chieri non sbaglia più e chiude 23-25 con la solita Grobelna, a segno in diagonale.

HANNO DETTO
Cristina Chirichella
(capitano Igor Gorgonzola Novara): “C'è rammarico, perché è sfumato uno degli obiettivi stagionali, cui tenevamo molto. Purtroppo non siamo riuscite a scendere in campo subito con il giusto atteggiamento e la giusta concentrazione, poi abbiamo reagito ma nel quarto set non abbiamo avuto quello spunto giusto per portare la partita al quinto. A questo punto mi auguro che questa sconfitta, questa delusione, ci serva da lezione e sia lo stimolo a lavorare ancor più sodo da domani, perché la stagione è lunga e abbiamo molto da dire”.
Ofelia Malinov (Reale Mutua Fenera Chieri): "Siamo contentissimi. Era una partita importante, ci tenevamo, e tenevamo a rifarci dopo le due sconfitte in campionato con Novara. Dobbiamo essere felicissimi. Era una partita da dentro o fuori e siamo riusciti a portarla a casa. Sono super orgogliosa di tutte perché siamo entrate in campo concentrate e lo siamo rimaste fino alla fine. Nel terzo set siamo calate un po' – brave loro che hanno cambiato – ma siamo state bravissime a riprenderle e chiudere così".

Redazione Volleyball.it