Serie B-B1-B2 | 24 ottobre 2023, 12:00

B1/B2 F.: I risultati della 3a giornata. Le news dai club

B1F: Ozzano, Crema, Castellana Grotte. B2F: Reggio Calabria, Spakka Verona, San Giorgio Piacentino

Versiglia

Versiglia

MODENA - Serie B1 e B2 femminile, i risultati della 3a giornata. Le news dai club

 

SERIE B1 FEMMINILE

Girone C
Fatro Ozzano - Mosaico Volley Ravenna 3-1 (25-20; 25-19; 24-26; 25-23)
Fatro Ozzano: Guerra 4, Casini 19,  Monaco 14, Ferrari 17, Pedrazzi 7, Ndiaye 2, Righi (L), Bondavalli 1, Ghiberti 1, Pavani. Ne: Carnevali, Colle e Coco. All. Turrini.
Mosaico Ravenna: Venco 2, Tosi 16, Bacchi 17, Bacchilega 10, Toniolo 4, Gennari 10, Fini (L), Benzoni 1, Ollino. Ne: Testi, Caruso, Bendoni, Engaldini e Sbano (L). All. Barbolini
Aces: Ozzano 5, Ravenna 4
Battute sbagliate: Ozzano 7, Ravenna 10
Muri vincenti: Ozzano 10, Ravenna 9
Errori punto: Ozzano 16, Ravenna 21
Durata set: 27', 26', 32', 31' Totale: 116'
Direttori di gara: Scognamiglio e Fallica

OZZANO - La legge del PalaReggiani viene di nuovo rispettata e anche Ravenna, formazione di assoluto valore, esce senza fare punti dalla casa della Fatro Ozzano. La formazione di Manuel Turrini conquista con merito la seconda vittoria interna consecutiva (dopo quella con Piacenza all'esordio) e si porta a quota 7 punti in classifica, confermandosi così come una delle rivelazioni più interessanti del girone C di questa serie cadetta.
Straordinaria la prestazione difensiva di Pedrazzi e socie, che sono riuscite ad arginare con efficacia le attaccanti avversarie per buona parte del match dimostrando di avere ben chiaro nella loro testa la strategia di gioco preparata per limitare al massimo il talento delle rivali.
Ozzano deve rinunciare a Carnevali per infortunio e schiera Guerra in cabina di regia. Con lei scendono in campo nel sestetto titolare Casini, Ndiaye, Pedrazzi, Ferrari e Monaco. 
Il libero è Lia Righi, talento classe 2006 che sarà assoluta protagonista in campo grazie alle sue difese sempre puntuali che fanno brillare gli occhi al pubblico presente.

Le padrone di casa partono subito forte e già ad inizio primo set scavano un solco importante tra loro e Ravenna, portandosi sul 17 a 10. Il divario nel punteggio rimane ampio anche nei minuti successivi, soprattutto perché la squadra di Barbolini non è quasi mai in grado di trovare le chiavi giuste per mettere in difficoltà le bolognesi, che dal canto loro sbagliano molto poco e riescono ad essere assai concrete in attacco. È 25-20 Ozzano grazie al bel punto conclusivo di Ghiberti.
Il secondo parziale va avanti sul filo dell'equilibrio fino al 13 pari. Poi, punto dopo punto, la Fatro approfitta di qualche errore del Mosaico e grazie ad una serie di ottimi servizi di Ilaria Casini (per lei altri 19 punti totali a referto) si porta in un lampo sul 23 a 17 grazie ad un break di 4 punti a 0.  Il muro funziona e i palloni che cadono a terra sono veramente rari, quindi il doppio vantaggio per Ozzano (il secondo set si chiude 25-19) testimonia in maniera chiara ed ottimale quanto detto dal campo nella prima ora di gioco.

Ravenna però è squadra di carattere e non molla. Nel terzo set, spinte da Bacchilega, le ospiti tirano fuori tutto il loro orgoglio per riaprire una partita dall'esito decisamente segnato.  Anche questo parziale è decisamente equilibrato, ma il Mosaico mantiene più sangue freddo nei momenti decisivi e conquista 4 palle per aggiudicarsi il parziale. Ozzano le annulla tutte con ammirevole determinazione, ma il set se lo aggiudica Ravenna per 26-24 grazie ad un paio di punti davvero ben giocati. È 2-1 per la Fatro, che vede rifarsi sotto le avversarie.

Nel quarto set, le locali scappano subito sul 9-6 prima e sul 14-10 poi. Camilla Ferrari mette a terra un paio di palloni molto complicati e trascina le sue compagne grazie alla sua proverbiale grinta. Le energie fisiche sembrano venire un po' meno a causa del grosso sforzo profuso fino a quel momento, ma questo non impedisce ad Ozzano di andare sul 24-20 e di conquistarsi 4 match point. Sprecati i primi 3, sembra di tornare improvvisamente a quanto visto sul campo di Gossolengo, ma per fortuna questa volta il finale è totalmente diverso. Il punto successivo va alle ozzanesi, che vincono il set (25-23 il punteggio) e battono 3 set a 1 una delle formazioni più attrezzate di questo appassionante campionato.

 ------------------------------------------------

ACADEMY V&V-ENERCOM FIMI 0-3 (16-25, 22-25, 11-25)
Volley Academy V&V: Milani 13, Gambarotto (L), Ghia 1, Ferronato 1, Manni, Pratissoli 5, Foscari 3, Moreschi (L), Merler 6, Galatan 3, Cerutti. All. Iosi.
Enercom Fimi Volley 2.0 Crema: Guerini Rocco ne, Giroletti 12, Ravazzolo 16, Labadini (L), Abati, Pagliuca, Despaigne 11, Tonello 8, Moretti 1, Fioretti 6, Fugazza ne, Gruda ne, Scuri ne, Dolera (L) ne. All. Moschetti (in panchina Guerini).

CHIAVENNA - Una vittoria netta e meritata per l’Enercom Fimi che a Chiavenna si impone in tre set guidati dall’inizio alla fine. Alle giovani avversarie viene concesso molto poco, col muro biancorosso che soffoca i tentativi avversari di recuperare lo svantaggio.
La principale novità per la squadra cremasca è in panchina: coach Moschetti è assente per motivi personali e a guidare la squadra è il secondo allenatore Mary Guerini. Il sestetto di partenza è quello della precedente gara: Moretti in palleggio con Giroletti opposto, Despaigne e Tonello schiacciatrici, Fioretti e Ravazzolo al centro con Labadini libero. Tra le convocazioni la novità di Greta Dolera, giovane classe 2007.

La squadra di casa parte forte e si porta avanti 8-5 mentre le biancorosse sono alla ricerca dei riferimenti nel palazzetto di Chiavenna. La reazione è guidata da Giroletti per il sorpasso sul 9-10. Fioretti è protagonista di un altro break di cinque punti per l’11-15. L’Academy V&V forza per recuperare e sbaglia molto; inoltre il muro di Ravazzolo è insuperabile e si arriva sul 13-19. Il vantaggio viene gestito fino al muro di Fioretti e Tonello che porta al 16-25.

Nel secondo set l’Enercom Fimi conduce sin dai primi scambi e con l’ace di Moretti si porta avanti 1-5, un vantaggio che resta immutato fino al 6-11. Le padrone di casa si riavvicinano con tre punti consecutivi e Giroletti fa ripartire le cremasche che tornano a distanza sul 10-16. L’ Academy V&V si dimostra combattiva e si riavvicina fino al 17-18 ma viene ridistanziata dal muro di Tonello e l’ace di Giroletti per il 17-21. Un vantaggio che viene mantenuto con le fast di Fioretti per chiudere sul 22-25.

Il terzo set vede in campo l’Enercom Fimi determinata a chiudere in fretta l’incontro e la squadra di coach Iosi non riesce a tenere il ritmo. Due muri di Ravazzolo (saranno 7 totali) portano all’1-4. Giroletti e Tonello fanno 4-9. Due attacchi di Despaigne mettono il punteggio sul 7-15. Ancora Despaigne e Ravazzolo fanno 10-19 e chiudono di fatto la gara perché dopo un attacco avversario l’Enercom Fimi piazza sei punti consecutivi, tra cui i muri di Despaigne e Ravazzolo, per l’11-25 che vale il primo successo stagionale.

A fine gara Mary Guerini, che ha guidato la squadra dalla panchina, elogia il gruppo: “La squadra aveva un obiettivo in testa e ha fatto tutto bene per centrarlo. Le giocatrici sono state concentrate e concrete facendo sembrare facile una gara che avrebbe potuto essere insidiosa. Abbiamo confermato di essere in crescita, dobbiamo continuare così”.

------------------------------------------------

CASTELLANA GROTTE - Buoni segnali di crescita per la Zero5 Castellana Grotte a Catania contro la Energy System, ma l’avversario è troppo forte per questa Zero5. Vincono le padrone di casa per 3-0 (25-16, 25-21, 25-18) nella terza giornata del campionato nazionale di volley femminile di serie B1.

La squadra è migliorata molto in difesa, però le percentuali di ricezione, a parte quelle di Recchia stasera con un ottimo 77%, sono ancora troppo basse e si finisce per vanificare quanto di buono si costruisce in attacco. Nella gara di stasera, come si vedrà dalla cronaca dei set, la giovane Zero5 ha saputo tener testa a lungo ad una squadra costruita per il salto di categoria e ciò lascia presagire un rapido raggiungimento della consapevolezza delle potenzialità di questo gruppo che può fare molto di più.
Coach Jimenez schiera la sua migliore formazione con Botarelli (top scorer con 15 punti) opposta a Galazzo (3), Panucci (6) e Giugovaz (13) in banda, Cecchini (6) e Gridelli (9), Galuppi libero. Entrate nel finale Clemente e Garofalo (1), non entrate Vescovo, Cicoria e Davi.
Coach Ciliberti risponde con Bellanca (3) opposta a Belloni (2), Giombini (10) e Bondarenko (6) schiacciatrici, Salamida (5) e Gogna (5) centrali, Recchia libero. Entrate Sangoi (3) e Pinto, non entrate Daprile e Fino.

LA PARTITA - Dopo le schermaglie di inizio set (4-0, poi 5-5), Catania spinge forte e, coadiuvata anche da qualche errore gratuito della Zero5, realizza un parziale di 8-0 che condizionerà il set. La Zero5 riesce ad uscire dal momento buio e si avvicina (20-14), ma Catania spinge forte con Botarelli e Giugovaz e chiude 25-16.

Nelle altre due gare disputate, la Zero5 ha mostrato buone capacità di reazione e le conferma nel secondo parziale. Gioca alla pari con le forti avversarie, parte bene (2-6), si lascia raggiungere e superare (10-9), va sotto ma recupera (15-15). Poi Catania realizza un perentorio 4-0 e lo difende dai tentativi di Giombini e compagne fino al 25-21 finale. Qui si è vista bene la differenza di esperienza tra le due formazioni.

Nel terzo set, Ciliberti prova a mischiare le carte schierando Sangoi opposta e spostando Bellanca al posto di Bondarenko, ma non cambia molto. Il parziale ha un andamento simile al terzo con la Zero5 a tener testa alle avversarie, ma questa volta solo fino al 13-11, poi le forti catanesi crescono a muro ed al servizio e la Zero5 deve arrendersi (25-18) e cedere per 3 a 0.

------------------------------------------------

SERIE B2 FEMMINILE 

Girone G
PIETRASANTA
- Nella 3° giornata di campionato la squadra versiliese ha superato con un netto 0-3 fuori casa le giovani fiorentine della Savino del Bene, acciuffando il 5° posto in classifica. “Bene i 3 punti ma non sono ancora soddisfatto” commenta mister Stefanini.
Lo scorso sabato è stata una serata indimenticabile per il V.P. Canniccia Country Club, che dopo due prime giornate di Serie B sofferte e lottate fino al tie break ha portato a casa dalla trasferta di Scandicci il primo netto 3-0 della stagione. Le versiliesi di coach Enrico Stefanini al Palazzetto dello Sport di Scandicci hanno infatti piegato in soli 3 set le giovani della Savino del Bene, chiudendo la partita in 16-25, 20-25 e 19-25. Una giornata dunque positiva per la società biancazzurra, con tutte le atlete a disposizione di Stefanini che hanno potuto calcare il rettangolo di gioco. Con questa prima vittoria piena il Versilia Pietrasanta sale al 5° posto solitario in campionato con 6 punti; il prossimo sabato alla Palestra Greco di Querceta si affacceranno però le capoliste della US Arbor, squadra emiliana per ora a punteggio pieno, ed il tifo amico sarà un’arma fondamentale se si vorrà provare a ribaltare i pronostici.

 “Abbiamo potuto dare spazio a tutte e la partita non è mai stata in discussione – spiega coach Stefanini sul match del weekend – non mi possono comunque ritenere pienamente soddisfatto perché, oltre al punteggio pieno, non abbiamo messo in campo una buona pallavolo, adeguandoci e rallentando il nostro gioco al ritmo delle avversarie. C’è ancora tanta potenzialità inespressa dunque nella nostra squadra, ma so che con il tempo, il lavoro quotidiano e la volontà questa potrà venir fuori”.

------------------------------------------------

Girone E

REGGIO CALABRIA - Dopo aver vinto meritatamente i primi due incontri, la Volley Reghion deve cedere le armi ad un Modica formato super. Troppo forte la compagine siciliana, composta tecnicamente e fisicamente da atlete di categoria superiore. Le reggine, nell’intero arco della gara disputata sabato, non sono riuscite ad impensierire le avversarie che si sono imposte con un netto 3-0, grazie ai parziali di 25-15, 25-13, 25-12. Cesare Pellegrino, arrivato a Modica con l'organico al completo ma con De Franco e Burduja non al meglio, ha schierato Surace in cabina di regia, Sara Speranza e capitan Fiorini alle bande, De Franco e Panetta al centro, Giulia Speranza opposto e la Ponton con la casacca di libero. Di contro, la Reghion ha trovato una squadra molto ben strutturata, che ha mostrato chiaramente di voler e poter lottare per il salto di categoria.
"Modica, ad oggi, è senza dubbio la migliore squadra del campionato- spiega coach Pellegrino, fornendo un’attenta analisi del match - e noi non siamo riusciti ad entrare in partita. In particolare, siamo andati in difficoltà nella fase di cambio palla ed in ricezione Dobbiamo recuperare la condizione fisica ancora non al top, ripartire dalle cose positive fatte fino ad oggi e lavorare sugli errori. Questo weekend ci aspetta un’altra gara difficile".

-----------------------------------------

Girone I
STAR VOLLEY BISCEGLIE-PALLAVOLO CERIGNOLA 3-0 
(25-18; 25-22; 25-19)
Star Volley Bisceglie: Mileno 1, Haliti 5, Civardi 19, Kostadinova 12, Tomasi 6, Murri 6, Quarto (libero), Curci 1, Miccoli. N.e: D’Ambrosio, Lapenna, Di Paola, Sasso, Bucci. All.: Giunta.
Pallavolo Cerignola: Altomonte 2, Gervasi 18, Pettinari 7, Simeone 5, Martinelli 5, Colucci, Adorni (libero), Tarantini. N.e.: Pucci, Russo, Napolitano, Raffaele (libero). All.: Sgarbi.
Arbitri: Fumarola, Tolomeo.
Durata set: 26’, 37’, 32’ per complessivi 1 ora 35 minuti e di gioco.

BISCEGLIE - Un’altra prestazione di spessore, l’ennesima prova di carattere a dispetto delle avversità. La Star Volley Bisceglie si è imposta con un netto 3-0 nel match casalingo con la Pallavolo Cerignola sulle tavole del PalaDolmen, per l’entusiasmo di un pubblico sempre più numeroso, affezionato e deciso a dare il suo sostegno alle nerofucsia. Il team allenato da Simone Giunta, nonostante l’indisponibilità di Simona Lapenna a causa di un brutto infortunio rimediato nel corso dell’allenamento di venerdì pomeriggio e le condizioni fisiche non ancora al top di Barbara Murri, ha conquistato il terzo successo su altrettanti incontri nel girone I del torneo di Serie B2, che vale il comando della classifica a punteggio pieno. Rassicura, senza dubbio, l’evidente consapevolezza che il gruppo abbia ancora tantissimi margini di miglioramento da scoprire partita dopo partita attraverso il lavoro quotidiano. 

Prima frazione sostanzialmente equilibrata per oltre metà del percorso: le padrone di casa sono finite sotto di una lunghezza nel punteggio (9-10) ma Civardi, top scorer della contesa, le ha trascinate verso l’allungo a suon di attacchi vincenti (13-11). L’ottimo lavoro della giovanissima Tomasi al centro ha prodotto il +4 (18-14) mentre un ace della subentrata Curci e ancora l’implacabile Civardi hanno confezionato il break decisivo (23-16). Set chiuso da una giocata del capitano Ester Haliti (25-18). 

Secondo periodo marchiato a fuoco dalla grinta di Adriana Kostadinova, che giovedì ha festeggiato il suo 41esimo compleanno: le sassate della schiacciatrice bulgara hanno messo alle corde la compagine ofantina, che non è andata oltre un illusorio breve vantaggio (5-6) per poi cedere di schianto anche sotto i colpi di Murri e Haliti. Il massimo divario si è registrato sul 17-8 grazie a Civardi e un momento di leggero appannamento delle nerofucsia ha consentito alle ospiti di ridurre il passivo fino al 19-15 ma a quel punto ancora Kostadinova ha ristabilito le distanze (24-18). La Star Volley ha prevalso 25-22 non senza commettere qualche sbavatura perfettamente comprensibile in questa fase iniziale della stagione. 

Buono lo spunto d’avvio nel terzo parziale: subito 3-0 per il cast biscegliese, ripreso dalle avversarie (3-3) e testardo nel dare un altro strattone (7-4), di nuovo ricucito (7-7). Tomasi e Civardi sugli scudi per il 14-11 ma Cerignola ha trovato la forza per impattare a quota 15. Le nerofucsia hanno alzato ancora l’asticella e per la squadra di Sgarbi non c’è stato nulla da fare: un ace di Civardi, un muro a due, i colpi precisi e potenti di Murri e Kostadinova hanno fatto la differenza (21-15). Pubblico in piedi per il match point sfruttato a dovere da Valentina Civardi, autrice di 19 punti. Una bella e meritata vittoria. Martedì la ripresa degli allenamenti in vista del prossimo appuntamento, fissato per sabato 28 ottobre di nuovo al PalaDolmen quando la Star Volley Bisceglie incrocerà Monopoli. 

------------------------------------------------

Duo Rent Terrasini - GesanCom Marsala Volley 0-3 (12-25, 13-25, 17-25)

TERRASINI - Vince il suo battesimo in campo, nella terza giornata di Campionato serie B1 di Volley femminile girone E, la GesanCom Marsala Volley che sabato 21 ottobre al Palazzetto dello Sport di Marsala, ha battuto la Duo Rent Terrasini di Coach Enzo D’Accardi per 3-0.
Un derby isolano a senso unico per le ragazze di Coach Ciccio Campisi davvero desiderose di esordire nel miglior modo possibile in questo difficile torneo. Un match in cui capitan Barbara Varaldo e compagne riescono a mettere in campo una concentrazione ed una voglia di vincere seconde a niente ed a nessuno, una prova di forza senza possibilità alcuna per le avversarie che nulla hanno potuto contro lo strapotere lilibetano anche dopo le diverse appendici pre-campionato e la vittoria delle dragonesse in quel di Castellana che avrebbero potuto far pensare ad un equilibrio nelle sorti del confronto. Una vittoria che fa acquisire i primi tre punti in classifica alle biancoazzurre marsalesi che, grazie al fatto di aver giocato una sola partita, pone già da adesso la GesanCom Marsala Volley al quinto posto in classifica.

La cronaca del confronto è presto raccontata, un team, Marsala che con difesa a muro ed attacchi precisi distanzia le avversarie quanto basta per poi chiudere in scioltezza i parziali. Va a punti tutto il fronte d’attacco ed anche le seconde linee che tali non si possono considerare vista la qualità espressa in campo. Ne è espressione più pura Chiara Bergese, centrale del 2003, che gioca la sua chance nel terzo set da perfetta titolare e consegna a Coach Campisi la consapevolezza che questa è una squadra che può andare lontano, ma quanto lontano lo vedremo al prossimo impegno contro la Catania a punteggio pieno.

------------------------------------------------

Girone E
Galaxy Volley-Pall. San Giorgio 2-3
 (25-18, 18-25, 25-17, 20-25, 10-15)
Pall. San Giorgio: Amadei (L), Erba 3, Polletta 6, Sangiorgi 1, Marinucci 5, Gilioli 11, Camurri, Galelli (libero), Lunardini, Tonini 19, Arfini 8, Cossali 3, Zoppi 10. All. Capra.

SAN GIORGIO PIACENTINO - Seconda trasferta consecutiva e terza vittoria consecutiva per la squadra di coach Matteo Capra, che mantiene le posizioni di vertice nel girone E, campionato nazionale di serie B2.
Nella temuta trasferta parmense a Collecchio la formazione giallobiancoblù supera il Galaxy Volley dell'ex Musiari al tiebreak rimontando uno svantaggio di due set ad uno.
Alcuni errori caratterizzano il primo set da parte della squadra piacentina, il Galaxy ne approfitta per allungare, 12-8. Coach Capra chiama tempo nel giro di pochi scambi ma sono le padrone di casa ad allungare sul 19-10. Il colpo di coda in extremis della Sangio non è sufficiente, il Galaxy si impone 25-18.
Non tarda la reazione delle giallobiancoblù. A metà del secondo set un attacco di Gilioli rompe gli equilibri, 9-14. Tonini e Zoppi regalano gli scambi vincenti del 11-20 e la San Giorgio amministra sino alla fine del parziale, 18-25. Il terzo parziale è molto simile al prima il Galaxy è più preciso in attacco, portando sino a dieci punti il gap di vantaggio, 19-9; le ospiti accorciano sino al 21-15, ma la rimonta viene stroncata sul 25-17.
Sotto di due set ad uno, la Sangio tira fuori il carattere, a metà parziale prende il break decisivo prima sigla il 10-14 con un mani out Polletta, al debutto stagionale in maglia Sangio, e 13-17)e prolunga la gara al tiebreak (20-25). L’inerzia della gara passa alle piacentine che girano campo sul 5-8. Il Galaxy impatta sul 9-9, Zoppi dà il break del 9-11 mentre Gilioli e Tonini regalano lo strappo decisivo, 10-13. Gilioli mette a terra, infine, la palla del 10-15.
“E’ stata una gara dura – commenta il direttore sportivo Massimo Gregori -. A tratti non abbiamo espresso la nostra migliore pallavolo anche perché il Galaxy ha venduto cara la pelle in ogni scambio, tuttavia ognuna delle ragazze ha dato il suo contributo. Sono due punti importanti”.

Risultati: Galaxy Collecchio-Pall. San Giorgio 2-3; Pall. Alsenese-Be One San Martino 3-1; Spakka Volley-Top Volley 0-3; Mirandola-Cerea; Viadana Volley-Moma Anderlini 3-0; San Damaso-Piadena 3-1; Soliera-Volley Davis 2c 0-3.

Classifica Cerea 9 punti, Palllavolo San Giorgio, Pall. Alsenese 8 punti; San Damaso, VolleyDavis 2c 7; Galaxy Volley 6; Piadena 4; Be One San Martino, Moma Anderlini, Viadana, Top Volley 3; Mirandola, Soliera 1 punto; Spakka Volley 0.

------------------------------------------------

Spakka Spacer VR- Top Volley VR 0-3  (18-25, 21-25, 22-25)
Spakka: Urbani, Casanova (3), Illini (9), Maffei L(7), Borin (9), Vukovic (12), Contro(1), Chieppe, Binello, Gaio, Sacchetto (L1). N.E: Bellini, Vandin (L2), Maffei A.   ALL: Fracasso C

VERONA - Sconfitta ancora per 3-0 per lo Spakka che nel derby con le pari età del Top Volley non riesce a sbloccarsi e subisce la maggior forza dell'attacco ospite.
Coach Fracasso parte con Urbani in regia, Vukovic opposto, Borin e Illini laterali, Maffei e Casanova al centro con Sacchetto libero.

Partono meglio le ospiti che vanno avanti 3-7, 6-11. Lo spakka però non si scoraggia e recupera fino al 14-14 per poi subire però un netto 1-8 che praticamente chiude il set, malgrado i cambi provati da Fracasso. Finisce 18-25 e si cambia campo ma non musica.
Igevo parte meglio e allunga fino al 8-16. Anche stavolta però le padroni di casa non si scoraggiano. Entra anche Contro in regia e si arriva fino al 18-20, 21-21 che illude. Le ospiti però restano concentrate e chiudono 21-25.
Nel terzo set parte bene spakka che si porta 3-0. Poi si procede con le ospiti che dal 9-9 allungano di un paio di punti fino al 15-21. Spakka però ci prova e arriva fino al 22-23 quando ancora una volta la spunta il Top Volley più cinico nelle fasi finali.

Caratterialmente si è visto un passo in avanti anche se molto è ancora il lavoro da fare da parte delle nostre girls. Le due squadre si sono equivalse in una ricezione non ineccepibile anche se lo Spakka ha subito 6 aces contro i 3 del Top Volley. 35% la percentuale in attacco per le locali, contro il 42% delle ospiti. 

Redazione Volleyball.it

Commenti