Ore 18.00 Del Monte Coppa Italia A3 - Finale

Challenge Cup | 23 novembre 2023, 23:18

Challenge Cup: Monza che fatica, vince 2-3 in Portogallo

Challenge Cup: Monza che fatica, vince 2-3 in Portogallo

16esimi di finale - Andata

SPORTING CP LISBOA (POR) - MINT VERO VOLLEY MONZA 2-3 (23-25, 19-25, 25-22, 25-23, 12-15)
SPORTING CP LISBOA (POR): Militao Carvalho Ribeiro, Galabov 14, Lersch Da Silveira 1, Semedo Tavares, Sousa (L), Van Berkel 5, Licek 11, Silva 21, Pereira (L), Barth 6, Tombion 3, Carrasco Angulo 2. Non entrati Kobrne, Valasquez. All. Coelho.
MINT VERO VOLLEY MONZA: Beretta 7, Comparoni 3, Di Martino 11, Frascio, Gaggini (L), Galassi, Loeppky 15, Gil Kreling 3, Szwarc 12, Takahashi 20, Visic. Non entrati Maar, Morazzini. All. Eccheli Massimo.
ARBITRI: Yildirim, Minins.
NOTE - Spettatori 616, durata set: 29', 23', 26', 30', 18'; tot: 0'. Sporting Cp Lisboa (POR): Battute sbagliate 13, Vincenti 7. Mint Vero Volley Monza: Battute sbagliate 0, Vincenti 0.

LISBONA - Servono cinque set, subendo una rimonta dopo lo 0-2 iniziale, al Vero Volley Monza per portare a casa il successo nella gara di andata dei 16esimi di finale.

HANNO DETTO
Thomas Beretta (centrale MINT Vero Volley Monza): "Abbiamo giocato in un campo difficile con un pubblico caldo, lo Sporting non ha mai mollato. E' stata una bella partita soprattutto per noi perchè dopo un momento di difficoltà siamo riusciti a vincere giocando un buon tie-break. Questa partita la prendiamo come lezione su come tenere sempre alto il livello di attenzione durante tutta la gara; ora testa al ritorno di settimana prossima e prima all'appuntamento di SuperLega contro Piacenza di domenica".

SESTETTI -  Per questa sfida, leggero turnover per Max Eccheli che si affida quasi alla totalità del sestetto già collaudato in precedenza: Kreling in regia e Szwarcopposto, Takahashi-Loeppky come coppia di schiacciatori, Galassi e capitan Beretta centrali con Gaggini libero.

LA PARTITA - Primo punto del match firmato da Takahashi con una palla corta a mettere in chiaro che Monza è a Lisbona per fare l'incontro. I portoghesi si dimostrano una squadra coriacea, impedendo nelle prime frazioni di gioco una fuga convincente degli ospiti (7-8). Buon apporto dei centrali Di Martino e Beretta che mandano i brianzoli avanti (13-16), prima di subire un break avversario. Monza, nonostante il time-out, non riesce a riprendere l’inerzia della partita rimanendo indietro di 5 punti (19-14). Il mani-out di Loeppky, unito all’ace di Kreling fanno respirare la compagine brianzola, che piazza un break di tre punti con il muro di Di Martino che costringe i lusitani a chiamare il time-out. Sospensione che non giova, visto che è subito Szwarc a tenere Monza in scia. I portoghesi, comunque, sfruttano al meglio il vantaggio acquisito e vanno decisi a muro sempre sul canadese (21-19), prima che Loeppky trasformi una fantastica palla di Kreling per il 21-20. È sfida punto a punto (22-21), dentro Visic e Galassi: subito efficaci visto l’ottima battuta del croato e il muro del centrale italiano per impattare la partita. Takahashi mette a terra il punto del vantaggio (23-24): time out Sporting. Loeppky spinge in battuta, i padroni di casa non concludono e ad approfittarne è Szwarc che di prepotenza regala alla MINT Vero Volley un tesissimo primo set 25-23.

Takahashi impatta subito bene il secondo set, con Beretta che lo segue a ruota con un gran primo tempo (0-2). Tre punti in fila per i portoghesi, intramezzati da un bell'attacco di Szwarc, lasciano la partita in parità (3-3). Botta e risposta tra le due formazioni (6-6), con Monza che ottiene il vantaggio grazie all'ace di Szwarc (6-7), subito ripreso. La partita procede sulla falsariga del finale del primo gioco, con grandissimo equilibrio (10-10), fino a quando l'ottima correlazione muro-difesa brianzola non fa la differenza nel creare un primo break, certificato dall'ottimo attacco di Loeppky (13-15). Lo Sporting va fuori giri: coach Coelho chiama la sospensione sul 13-16 per cercar di riprendere i suoi, premiato dall'errore in battuta di Szwarc. Di Martino - primo tempo e poi ottimo muro -, regala a Monza il primo +4 del set (14-18) e la MINT approfitta anche dell'errore avversario per allungare ulteriormente, con i lusitani obbligati al secondo time-out. Comparoni fa il suo ingresso in campo, al debutto con la maglia brianzola, in tempo per la schiacciata di Takahashi (15-20). Serie di errori da entrambe le parti fino a che Swzarc, sempre lui, di prepotenza manda il set quasi ai titoli di coda (17-24). I padroni di casa lottano (19-24), ma è il neo entrato Frascio a mandare il set in archivio (19-25).

Ace di Takashi in apertura del terzo gioco, cui seguono un paio di imprecisioni dei ragazzi di Eccheli. Comparoni sale agli onori della cronaca con un gran bell'ace, a cui segue l'attacco di Loeppky (2-4). Sporting che prova a rimettersi in partita, ma Monza tiene bene i due punti di vantaggio nella prima fase del set (7-9). Comparoni mette l'acceleratore ai monzesi (7-11), con il coach di casa a chiedere un time-out per riprendere i suoi. Sospensione che paga, visti i tre punti di fila per i portoghesi, ma con ancora Comparoni a stoppare sul nascere il tentativo di rimonta (10-12). Spazio anche per il secondo libero Flavio Morazzini sul 13-14. Lo Sporting Lisbona è molto impreciso in fase d'attacco, rimanendo attardata di tre punti (15-18) con Coelho che decide di spendere il secondo time-out. Scelta sensata vista la rimonta portoghese (18-19), prima del muro di Beretta a ripristinare il doppio vantaggio. Altro errore portoghese in battuta (19-21), cambio per Eccheli e di nuovo in campo Visic. Wagner trova il punto e Loeppky spedisce a lato la diagonale (21-21). Lo Sporting sfrutta il secondo errore di Loeppky per trovare il vantaggio: time-out Eccheli. I portoghesi hanno trovato ritmo (23-21), ma ci pensa Takahashi con la palla corta a rimettere in partita i suoi. Loeppky sbaglia in battuta e i lusitani battono per il set point che trasformano con l'ace di Wagner.

Quarto set che comincia a favore dei padroni di casa, però, con la pipe di Loeppky a trovare il pareggio (2-2). Monza fatica a ritrovare il controllo del gioco (6-3), con Eccheli costretto a chiamare la sospensione. Time-out che aiuta i brianzoli che, con fatica ricuciono lo svantaggio (8-6), ma lo Sporting allunga ancora (10-6). Palla corta di Takahashi a tenere vicina la Vero Volley (11-8), ma i portoghesi allargano il divario fino al 15-11. Takahashi-Di Martino riportano Monza sul -1 (15-14), prima che Szwarc subisca il muro avversario (16-14). Due pesantissimi punti in fila della MINT scrivono un copione diverso per il set (16-16) e portano coach Coelho al time-out. E' lotta senza quartiere tra le due compagini per assicurarsi la vittoria (19-19). Wagner e l'invasione di Takahashi danno il doppio vantaggio allo Sporting, prima che lo stesso giapponese metta a segno con una grande schiacciata (21-20). Di Martino tiene Monza attaccata alla partita (22-21), ma Galabov non ci sta e mette a terra il 23-21. E' ancora Di Martino a suonare la carica con un gran primo tempo, a cui segue il muro di Takahashi (23-23): time-out Sporting. Ma sono i padroni di casa a completare la rimonta impattando il conto dei set sul 2-2 (25-23).

Tie-break inaugurato da due punti portoghesi, prima che Eccheli si giochi la carta Maar, subito prima del pareggio (2-2). Il canadese si fa sentire subito a muro (3-4), e Szwarc spinge fortissimo in battuta per il 3-5 che porta lo Sporting Lisbona al time-out. E' un tie-break carico di tensione agonistica, con i padroni di casa a sfruttare al massimo l'effetto del pubblico amico per effettuare il contro sorpasso (8-6). Wagner spedisce fuori la diagonale, ma lo Sporting è solido a muro e mantiene il doppio vantaggio (9-7), prima dell'errore in battuta dello stesso numero 10 lusitano (9-8). Sporting sempre davanti (10-9), prima del pareggio di capitan Beretta. Mani-out di Szwarc, vantaggio MINT Vero Volley Monza e sospensione chiamata da Coelho. Galabov mura Szwarc e ristabilisce il pareggio (11-11), ma Szwarc si fa subito perdonare con una diagonale strettissima. Lo Sporting va fuori giri e inizia a sbandare (11-13), prima che Galabov richiami i suoi all'ordine (12-13). Stupenda pipe di Takahashi per il 12-14 che manda Monza ad un solo punto dalla vittoria. Entra Visic per la battuta, lo Sporting non riceve bene e l'ultimo attacco si infrange sul muro brianzolo. Al Pavilhão João Rocha finisce 12-15 per i ragazzi di Max Eccheli.

Redazione Volleyball.it