Superlega | 04 dicembre 2023, 22:20

Superlega: Milano mura Monza. Loser Mvp... Ishikawa stop per lombalgia

Superlega: Milano mura Monza. Loser Mvp... Ishikawa stop per lombalgia

Posticipo 8ª giornata
Mint Vero Volley Monza - Allianz Milano 0-3 (16-25, 18-25, 18-25)
Mint Vero Volley Monza: Kreling 1, Takahashi 7, Galassi 2, Loeppky 8, Maar 9, Di Martino 3, Visic 0, Mujanovic 1, Morazzini (L), Beretta 1, Gaggini (L), Szwarc 1. N.E. Frascio, Comparoni. All. Eccheli.
Allianz Milano: Porro 1, Kaziyski 10, Loser 11, Reggers 9, Mergarejo 11, Piano 5, Colombo (L), Zonta 1, Catania (L), Vitelli 0, Dirlic 1. N.E. Innocenzi, Ishikawa. All. Piazza.
ARBITRI: Lot, Cavalieri.
NOTE - durata set: 24', 24', 28'; tot: 76'.

Tutti i risultati di Superlega - Classifica e calendario

MONZA - Il derby non è mai una partita scontata, ma Allianz Milano non poteva sognare un risultato migliore all’Opiquad Arena, con i padroni di casa della Mint Vero Volley Monza che si arrendono dopo un’ora e un quarto a muro-difesa dei meneghini. Il divario in classifica tra le due squadre si affievolisce (Milano aggancia la Lube a 13, Monza è a +1) e la SuperLega italiana si conferma un torneo equilibratissimo e ricco di emozioni.

Per la formazione di coach Roberto Piazza il sesto successo su sette incontri indica che la progressione di fine anno solare prosegue nel migliore dei modi. L’MVP del match è Agustin Loser, ma anche per Kaziyski la partita sarà da segnare con il circoletto rosso, visti i 5.800 superati in una carriera inarrivabile. 

LA PARTITA - A causa del persistere di una lombalgia Yuki Ishikawa è in panchina, ma non può essere schierato, sfuma così la sfida tutta nipponica con l’amico e collega di nazionale Ran Takahashi. Ma un derby è sempre un derby e lo spettacolo e i campioni in campo non mancano certo. Piazza schiera Allianz Milano con Porro in regia e Reggers opposto, Kaziyski e Mergarejo laterali, Piano e Loser al centro e Catania libero. Eccheli si affida alle mani di Kreling in diagonale con Loeppky i laterali sono l’ex Maar e proprio il giapponese Takahashi recuperato a tempo record dopo l’infortunio muscolare che lo aveva messo fuorigioco per la sfida europea. Galassi, pure lui ex di Milano e Di Martino sono due centrali, con Gaggini libero.

LA PARTITA - Subito uno scambio prolungato con punto chiuso da Monza con un muro su Kaziyski dopo una difesa di piede di Porro e un paio di recuperi monstre di Allianz. Kaziyski forza il servizio e arriva il primo break 1-4. La Mint ricuce parte del vantaggio con Loeppky da seconda linea fa il 6-7, una bella pipe di Maar ed è pareggio. Altro rally appassionante, ma Takahashi tocca la rete, due azioni dopo (ace di Porro) e Milano è a +3 (8-11). Battuta e attacco fuori di Galassi e Maar per il 10-15 Milano. Doppio cambio Eccheli, ma il divario aumenta a 12-18. Visic e Mujanovic non hanno l’impatto sperato dai padroni di casa sul set. Reggers firma anche il 14-21 e Monza rimette la diagonale titolare. Primo tempo di Loser (4 punti e 100% in attacco per lui) vale il 15-22 e Milano vede la fine del parziale. Eccheli ferma il gioco sul primo setpoint meneghino e il servizio proprio dell’argentino. Chiude un attacco del cubano Mergarejo 16-25.

Non ci sono cambi nei due sestetti per il secondo parziale. Primo punto milanese di Kaziyski, ma si gioca palla su palla. Piano mette due primi tempi per il 4-5 Allianz. Bel duello tra Kaziyski e Loeppky, il canadese manda fuori e KK risponde con un ace per il break Allianz 7-10 con time out di Eccheli. Murone di Mergarejo al rientro 7-11. Un attacco di Takahashi vanifica il recupero di Reggers, si va sul 9-11 e Piazza ferma il gioco con un time out. Cresce il livello di gioco della Mint, Porro smarca bene Reggers per tenere almeno il +2 (10-12). Qualche errore in più al servizio e il set scorre fino al 13-15. Dentro Szwarc su Loeppky, ma è ancora Maar a togliere le castagne dal fuoco a Monza. Sull’azione successiva Porro si inventa un’alzata in bagher impossible, Reggers lo ripaga con il 14-17. Reggers firma a muro il suo settimo punto personale. Allianz Milano alza la barriera anche con Loser per il +4 con time out Eccheli. Anche al rientro, Szwarc fatica a passare 15-20. Il secondo set sembra scorrere inesorabilmente verso la Modonnina. Vero Volley si gioca anche la carta Beretta, il suo servizio è però out. Doppio cambio Milano, dentro Zona e il neopapà Dirlic su Porro e Reggers, Mergarejo fa il 23. Il successivo ace di Zonta vale il primo setpoint (18-24). Un’azione prolungata pone a termine il secondo set 18-25, primo punto in palio per la squadra del presidente Fusaro.

Nel terzo set Monza lascia in campo il capitano Beretta per Galassi. Kaziyski è davvero ispirato, da una sua magia esce il 2-3 milanese. Più Allianz che Mint anche in questo inizio di parziale. Eccheli si spende il suo time out già sul 5-8. Il Vero Volley Monza sbaglia davvero troppi palloni fino al 7-12. L’ultimo ad arrendersi è Maar. Proprio il canadese con due attacchi riporta sotto la Mint 10-13. Cachopa Kreling lo cerca con continuità, Monza va a -2 e Piazza ferma il gioco, al rientro è Loser a fare il 15 e pure il 16 con una veloce dietro. Eccheli deve spendere anche il suo secondo tempo. Ancora il centrale argentino di Milano per il 13-17. Takahashi e poi Reggers con un grande diagonale, il punto a punto viene interrotto ancora da un’azione propiziata da una difesa di Catania. Doppio cambio Allianz, dentro Dirlic e Zonta. Il croato mette un muro sul giapponese. Tanta Milano nel finale di partita. Vero Volley si arrende a un attacco smorzato di Dirlic. Dentro Mujanovic per Monza e Vitelli per Allianz, chiude il match un errore al servizio di capitan Beretta 18-25.  

Il pensiero per la formazione di coach Piazza va già a Verona. Per quanto riguarda le condizioni di Ishikawa il giocatore, dopo gli accertamenti clinico-strumentali ha iniziato il percorso riabilitativo e di terapie specifiche. Le sue condizioni verranno rivalutate nei prossimi giorni.

HANNO DETTO

Gabriele Di Martino (MINT Vero Volley Monza): "Oggi è stata una partita da dimenticare, in tutti i fondamentali non ha funzionato nulla. Abbiamo fatto molti errori anche in battuta, che ci hanno penalizzato molto. Abbiamo giocato sempre in rincorsa, e loro sono stati bravi a metterci sotto pressione. Una partita da dimenticare in fretta da parte nostra".

Agustin Loser (Allianz Milano): “Sapevamo sarebbe stata una partita difficile. Loro sono terzi in classifica e con il cambio di opposto hanno trovato subito la strada per fare bene dall'inizio del torneo. Abbiamo fatto una prestazione quasi perfetta che conferma la crescita della squadra. Ci attendono tre finali ancora per chiudere il girone di andata oltre le due partite di Cev, dobbiamo proseguire questo percorso. Domani c'è il giorno di riposo, ma mercoledì si torna in palestra a lavorare. Ecco se c’è un desiderio che ho ancora è potere avere tutta la rosa a disposizione, visto che dall’inizio del campionato abbiamo avuto qualcuno che ha accusato qualche problema fisico".

Redazione Volleyball.it