Mondiale per Club | 07 dicembre 2023, 17:58

Mondiale per Club: Perugia debutta con un lottato 3-0 al Minas

30 errori dei brasiliani premiano una Sir invalicabile a muro (12)

Mondiale per Club: Perugia debutta con un lottato 3-0 al Minas

Pool A

Sir Sicoma Perugia - Itambè Minas 3-0 (25-18, 26-24, 25-22)
Perugia: Giannelli 4, Ben Tara 4, Flavio 9, Solè 9, Plotnytskyi 9, Semeniuk 11, Colaci (libero), Held, Ropret, Herrera 2. N.e.: Candellaro, Russo, Toscani (libero), Leon. All. Lorenzetti, vice all. Giaccardi.
Minas: Orlando, Sanchez 10, Isac 4, Renan 6, Lucas Loh 2, Vinicios 17, Maique (libero), Coelho 3, Lucas, Radke, Samuel. N.e.: Wilmot, Geovani, Felipe (libero). All. Guilherme, vice all. Fernando Martins.
Arbitri: Ivaylo Ivanov - Ismail Alblooshi
LE CIFRE – Perugia: 19 b.s., 2 ace, 36% ric. pos., 17% ric. prf., 55% att., 12 muri. Minas: 19 b.s., 6 ace, 49% ric. pos., 15% ric. prf., 44% att., 4 muri.
Attacchi punto: 32 a 32
Errori avversari: 22 Perugia, 30 Minas
Top scorer: Paulo (Minas) 17 (1 muro, 4 ace), Semeniuk (Perugia) 11 (1 muro, 2 ace), Sanchez (Minas) 10, Flavio (Perugia) 9 (3 muri), Sole (Perugia) 8 (4 muri), Plotnytskyi (Perugia) 8 (1 muro)

Spettatori: in aggiornamento

Tutti i risultati, programma e le classifiche

BANGALORE (India) - La Sir di Angelo Lorenzetti vince al debutto nel Mondiale per Club  superando 3-0 i brasiliani dell'Itambè Minas
Gli umbri domani affronteranno così, nella seconda e ultima gara della Pool A, i padroni di casa indiani dell'Ahmedabad Defenders per la sfida che definirà due qualificate alle semifinali di sabato. 

Formazione campione in carica della lega indiana completamente autoctona con l’eccezione dello schiacciatore australiano Senica che potrà contare come ieri nel match contro il Minas sul tifo del pubblico locale. Coach Dakshinamoorthy dovrebbe iniziare il match con Appavu al palleggio, Ramaswamy in diagonale, Ray e Lakshmipuram al centro, Senica e Balwan in posto quattro con Ramamoorthy libero.

Nella Pool B il 3-2 tra Sada Cruzeiro e Suntory Sunbirds (con vittoria dei brasiliani) grazie al punto conquistato nel tie break dai giapponesi, promuove alle semifinali proprio il Suntory che con 1 vittoria e 4 punti non può più essere raggiunto dall'Ankara di Ngapeth e Abdel Aziz che domani sarà così in campo nel confronto diretto con il Sada per il secondo biglietto della Pool per la final four.  Il Sada Cruzeiro invece, in caso di vittoria, chiuderà invece la Pool al primo posto.

NUMERI - Semeniuk è l’unico bianconero in doppia cifra. Il polacco chiude con 11 palloni vincenti con 2 ace. 9 per Plotnytskyi con il 53% in attacco, 9 anche per la coppia centrale Flavio-Solè con l’argentino di passaporto italiano che gioca la gara perfetta con il 100% in primo tempo (5 su 5) e 4 muri vincenti.

LA PARTITA - Sette di partenza confermati per Lorenzetti. Primo break bianconero con Plotnytaksyi (3-1). Muro vincente di Ben Tara (6-3). Due ace di Vinicios rimettono tutto in equilibrio (6-6). Perugia riparte con il muro di Semeniuk e l’errore di Sanchez (9-6). Il muro di Isac accorcia ancora (12-11). Muro di Giannelli (13-11). Altro ace di Vinicius e di nuovo parità (15-15). Incomprensione nella metà campo bianconera e Minas avanti (15-16). Il muro dei Block Devils poi Semeniuk ed il muro di Giannelli capovolgono tutto (19-16). Il muro dei ragazzi dei Lorenzetti continua a produrre punto (22-17). Ace di Semeniuk (23-17). Plotnytskyi porta Perugia al set point (24-18). Ancora l’ucraino, bianconeri avanti (25-18).

Partono forte i brasiliani nel secondo set con Sanchez e Vinicios (2-5). Perugia non riesce a ricucire (5-8). Un paio di errori dei brasiliani riportano le cose in parità (8-8). Vinicios riporta avanti i brasiliani, Ben Tara ristabilisce l’equilibrio (12-12). Perugia mette la testa avanti con attacco e due muri di Flavio (20-17). Muro ed a seguire ace di Vinicios (23-23). Si va ai vantaggi dove decide un muro di Flavio (26-24).

Il turno al servizio di Semeniuk dà subito slancio ai Block Devils nel terzo (3-0). Flavio in primo tempo (6-2). Due di Vinicios (6-4). Fuori Sanchez (8-4). Magia da posto quattro di Semeniuk poi Solè a muro ferma (10-5). Tanti errori in battuta da ambo le parti (15-10). I muri di Isac e Coelho e l’ace di Renan riportano a contatto i brasiliani (18-17). Dentro Herrera. Fuori la pipe di Vinicios poi muro di Plotnytskyi (21-17). Ace di Coelho (22-20). Herrera risolve due volte e porta Perugia al match point (24-21).  L’errore al servizio brasiliano consegna la vittoria a Perugia (25-22).

HANNO DETTO
Angelo Lorenzetti
(Sir Susa Vim Perugia): “Sicuramente abbiamo avuto un buon approccio. Avevo detto ai ragazzi che la prima partita di una manifestazione non è mai semplice. Dovevamo giocare con la pallavolo che avevamo oggi e lo abbiamo fatto. Siamo partiti bene a muro e nel cambiopalla, poi abbiamo perso la battuta come è successo anche alle altre squadre finora. Certamente ci sono state alcune sbavature, ma non così tante e quindi con fiducia andiamo avanti in questa manifestazione”.

I MURI DI PERUGIA

Redazione Volleyball.it