Champions League | 29 novembre 2023, 00:33

Champions League: Trento sul campo amaro di Tours

Qui nell'aprile 2017 l'Itas - dopo un successo netto casalingo per 3-0, perse la finale di ritorno di Cev Cup e la coppa nel seguente Golden Set

Champions League: Trento sul campo amaro di Tours

Pool BMercoledì 29 novembre 2023, ore 20.00Tours VB (FRA) – Trentino ItasArbitri: Laszlo Adler, Ozan Cagi Sarikaya

TOURS - La Champions League torna in campo questa sera, in Francia, dove la Trentino Itas disputerà il suo primo impegno continentale in trasferta della stagione, ospite del Tours Vb nella sfida fra capoliste della Pool B. 

Ancora imbattuta nella SuperLega italiana e a segno giovedì scorso anche nel primo impegno del massimo torneo continentale, la formazione gialloblù va alla ricerca di un ulteriore risultato positivo per compiere un altro importante passo nella classifica del girone, in quello che è un appuntamento ostico sia dal punto di vista tecnico-tattico, sia da quello strettamente logistico. I Campioni d’Italia hanno infatti impiegato l’intera giornata di lunedì per arrivare a destinazione (undici ore di viaggio fra pullman, aereo e treno).

“E’ una partita già molto importante per il nostro cammino nella competizione, perché sfidiamo in trasferta una formazione dalla grande tradizione internazionale come il Tours, che nel primo turno ha dimostrato tutto il suo valore vincendo in Polonia – ha sottolineato l’allenatore Fabio Soli alla vigilia dell’incontro -. Questo avversario, come tutte le squadre francesi che disputano le Coppe Europee, ha caratteristiche molto precise e delineate: possiede un gioco molto veloce, che sa mettere pressione all’avversario anche grazie al proprio sistema di muro-difesa. Dovremo essere bravi a restare lucidi, avere pazienza nel rigiocare più volte l’azione, trovando energia positiva in un ambiente che sarà caldo e quindi al tempo stesso stimolante. Credo che, come già successo nel recente passato nel campionato italiano, pure questo sia un banco di prova notevole per capire a che punto siamo del nostro percorso di crescita e per misurare la nostra forza nella massima competizione internazionale in un girone che sarà apertissimo, sino all’ultimo”.

Quella che ha preso il via lunedì mattina e che si concluderà nel pomeriggio di giovedì col rientro a Trento è la settima trasferta di sempre in Francia per Trentino Volley, tornata oltralpe ad un anno e mezzo di distanza dall’ultima volta. Il precedente più recente in questo Paese è infatti legato ad un viaggio a Cannes il 16 febbraio 2022, sostenuto in quel caso per giocare l’ultima partita della fase a gironi di quell’edizione di Champions League (poi conclusa al secondo posto). La prima volta assoluta (11 novembre 2008 a Beauvais – successo in tre set) rappresenta invece lo storico debutto esterno del Club di via Trener nella massima competizione continentale.

Nella sua storia Trento ha giocato a Tours tre partite: 1 novembre 2012 (vittoria per 3-0), 16 dicembre 2015 (sconfitta al tie break) e 15 aprile 2017 (sconfitta per 1-3 nella finale di CEV Cup, poi persa al golden set giocato subito dopo). La sfida rappresenterà la 211a gara internazionale della storia di Trentino Volley, la 125a di sempre in Champions League in cui ha ottenuto in ben 96 precedenti la vittoria.

IL TOURS - Bene in Europa, più in difficoltà nel campionato nazionale. L’inizio di stagione ha sin qui riservato risultati diametralmente opposti al Tours Vb; i Campioni di Francia in carica hanno infatti faticato trovare il ritmo in Ligue A (il ko al tie break di domenica a Nantes è coinciso con la sesta sconfitta in otto gare giocate, relegando la formazione della Loira all’undicesimo posto in classifica) ma in occasione del debutto stagionale in Champions League hanno dato il meglio di loro, espugnando in quattro set Rzeszow. Il palmares del Club racconta bene come la dimensione internazionale sia molto spiccata: accanto a nove scudetti, undici Coppe di Francia e quattro Supercoppe, trovano infatti posto anche la Champions League, vinta nel 2005 ad Atene sconfiggendo in finale i greci dell’Iraklis Salonicco, e la CEV Cup vinta nel 2017, superando in finale proprio Trento al golden set. Nella massima competizione europea (a cui partecipa per la diciottesima volta nella sua storia) ha inoltre ottenuto anche un secondo posto nel 2007 e nella passata stagione è arrivata sino agli ottavi di finale, classificandosi subito dietro Civitanova nella Pool C, per poi essere eliminata dal tabellone finale dai tedeschi del Friedrichshafen. La rosa, affidata nuovamente al brasiliano Fronckowiack (sulla panchina di Vibo Valentia nel 2018), può contare su punti fermi come il palleggiatore serbo Coric e l’opposto brasiliano Aboubacar (anche lui ex Vibo) oltre ai centrali confermati Parkinson e Santos. I volti nuovi come gli schiacciatori Pothron, Mendez, Tammearu ed il libero Ramon si sono già perfettamente integrati. 

LA POOL B Due squadre al comando del girone dopo la prima giornata con un successo e tre punti; assieme alla Trentino Itas, in testa vi è infatti proprio il Tours Vb grazie al successo per 3-1 nel turno d’esordio giocato in casa del Rzeszow. Due ore prima del fischio d’inizio della partita in Francia, a Lubiana (Slovenia) si giocherà il match fra l’ACH Volley e l’Asseco Resovia; la terza giornata che chiuderà il girone d’andata è programma il 13 dicembre (i gialloblù saranno di scena in Polonia).

 

Redazione Volleyball.it