Del Monte Coppa Italia: Trento seconda finalista. Netto 3-0 a Milano

Scritto da Luca Muzzioli  | 

Semifinale Del Monte Coppa Italia SuperLega
Itas Trentino - Allianz Milano 3-0 (25-14, 25-20, 25-20)
Itas Trentino: Sbertoli 2, Kaziyski 13, Lisinac 10, Lavia 19, Michieletto 9, Podrascanin 5, De Angelis (L), Zenger (L), Cavuto 0. N.E. Albergati, Sperotto, Pinali, D'Heer. All. Lorenzetti.
Allianz Milano: Porro 1, Ishikawa 7, Chinenyeze 6, Patry 8, Jaeschke 7, Piano 2, Staforini (L), Daldello 0, Pesaresi (L), Romanò 7, Mosca 0. N.E. Maiocchi, Djokic. All. Piazza.
ARBITRI: Vagni, Zavater.
NOTE - durata set: 18', 22', 22'; tot: 62'.

CASALECCHIO DI RENO - E' l'Itas Trentino la seconda finalista di Del Monte Coppa Italia. La squadra di Angelo Lorenzetti è entrata in campo con il giusto approccio e non ha consentito mai ai ragazzi di Piazza di restare attaccati alla partita. Milano fatica a mettere giù la palla, il muro di Trento e un Lavia strepitoso bastano per fare la differenza sin dall'avvio. I lombardi pagano la tensione dell'evento e non riescono ad esprimere il loro potenziale. ne esce una gara a senso unico

SESTETTI - Trento con Sbertoli in regia, Lavia opposto, Michieletto e Kaziyski in posto 4, Lisinac e Podrascanin al centro, Zenger libero. Milano replica con il suo sestetto collaudato: Porro in regia, Patry opposto, Jaeschke e Ishikawa in posto 4, Chinenyeze e Piano al centro, Pesaresi libero.

LA PARTITA - Primo set a senso unico. Milano inizia alla grande con due ace firmati dal francese Chinenyeze, poi i tre martelli di Milano spariscono, inghiottiti nel gioco dell'Itas (muro e difesa) che mette a segno 7 muri punto nel parziale. E' Lavia il protagonista assoluto con un attacco al 75% e 6 punti personali, in grado di sopperire ad un Michieletto meno brillante. Lisinac si fa protagonista sul finire con un muro e un attacco (23-13 e 24-13) che valgono il set grazie all'errore di Ishikawa (25-14).

Secondo set fotocopia con Milano che resta in scia fino all'8-7, poi subisce un Lavia assolutamente protagonista in attacco (13-8) e nel finire di set anche a muro (22-17). Piazza ci prova con il doppio cambio Daldello-Romanò, l'opposto campione d'Europa ci mette del suo, ma Trento si tiene ben stretto il vantaggio fino al 25-20.

Terzo set subito nelle mani di Trento (5-2). Romanò, rimasto titolare, ci prova, ma Milano oggi mostra troppa leggerezza nei sui uomini d'ala. Sbertoli, l'ex, mura due volte Ishikawa e pone le basi per l'allungo trentino: 14-9. Doppio cambio milanese con Patry e Daldello ad avvicendarsi a Porro e Romanò nel momento di minor distacco: 16-13. Lisinac infierisce anche al servizio (23-18). Romanò si fa ancora sentire (24-20) ma alla fine è Jaeschke che batte out per il 25-20 finale.



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti