Superlega A1: Ultime battute del 2016. Stasera in campo

MODENA - Ultimo turno del 2016 per la Regular Season di SuperLega UnipolSai.

Dopo il boom di spettatori nel giorno di Santo Stefano questa sera alle 20.30, andranno in scena le sette gare del quarto turno di ritorno della massima serie: in diretta su RAI Sport 1 Kioene Padova – Azimut Modena, in live streaming su LVC Biosì Indexa Sora – Cucine Lube Civitanova, Bunge Ravenna – Sir Safety Conad Perugia, Gi Group Monza – Calzedonia Verona, LPR Piacenza – Exprivia Molfetta e Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Revivre Milano. A Latina, prima del fischio di inizio del match Top Volley Latina – Diatec Trentino, su richiesta della Società pontina, verrà osservato un minuto di silenzio in memoria di Martina Hauber, tifosa della squadra di casa, deceduta improvvisamente e tragicamente durante una gara di beach volley nel giorno di Santo Stefano.

A PADOVA - La Kioene Padova soffre in Regular Season e gravita in terz’ultima posizione a 14 punti. Il sestetto patavino nella terza giornata di ritorno è riuscito a portare via il primo set al PalaTrento con la Diatec, ma poi ha subito la rimonta inchinandosi 3-1. Nel prossimo match con i canarini, gli ex Cook e Orduna, lo scorso anno a Padova, torneranno alla Kioene Arena da rivali. Gli uomini di Valerio Baldovin vogliono ridurre il divario negli scontri diretti: 16 i successi di Padova, 73 quelli della Azimut Modena, caduta clamorosamente in 4 set tra le mura amiche del PalaPanini nel derby di lunedì scorso con Ravenna. La squadra Campione d’Italia si ritrova quarta a 35 punti dopo il sorpasso firmato da Perugia, che ora vanta due lunghezze di vantaggio. Con un successo netto alla Kioene Arena il gruppo di Roberto Piazza si scrollerebbe di dosso a tempo record le tossine del passo falso coi romagnoli. Record in vista per capitan Petric, a 5 punti dai 2000 tra Regular Season e Play Off.

A SORA - La Biosì Indexa Sora, con Mattia Rosso alla soglia delle 400 partite giocate tra Campionato e Coppa Italia, sembrava aver preso le misure al Campionato di SuperLega, ma sono bastate poche partite per rimescolare le posizioni. Il sestetto volsco occupa l’ultima casella della classifica con 12 punti ed è chiamato ad affrontare il peggior banco di prova possibile nella quarta giornata di ritorno. Al PalaGlobo Polsinelli sta per sbarcare la capolista, che nell’unico precedente con i giganti sorani si è imposta grazie al suo potenziale concedendo solo un set. La Cucine Lube Civitanova prosegue la sua cavalcata fatta di 14 successi e 2 sole sconfitte. Il primo posto a 41 punti con tre lunghezze di vantaggio sulla Diatec Trentino la dice lunga sulla forza dei marchigiani. L’ultima “vittima” della formazione biancorossa è stata la Top Volley Latina, capitolata col massimo scarto all’Eurosuole Forum nel giorno di Santo Stefano senza mai riuscire a superare i 17 punti per set. Gli uomini di Blengini vogliono chiudere il 2016 col botto e il ritrovato Jiri Kovar potrebbe raggiungere i 1000 punti in Regular Season, segnandone sei.

A LATINA - La Top Volley Latina è ancora frastornata dopo la doccia fredda in tre set patita nelle Marche contro la capolista. Nemmeno il tempo di tornare al PalaBianchini ed ecco un’altra big da affrontare. Contro la seconda forza del torneo servirà una squadra più accorta in campo, con grande voglia di riscatto. Due gli ex pontini, Tine Urnaut e Simon Van De Voorde, mentre Carmelo Gitto è a soli 3 muri vincenti dai 300 tra Campionato e Coppa Italia. La Diatec Trentino è riuscita a rimanere sulla scia della regina d’inverno con un ritardo di soli 3 punti grazie alla vittoria casalinga per 3-1 nella terza giornata di ritorno contro la Kioene Padova. Ora i gialloblù, con Daniele Mazzone a 1 muro dai 300 tra Campionato e Coppa Italia, vogliono proseguire la sfida a distanza con la corazzata marchigiana battendo anche la Top Volley, missione riuscita in 25 dei 33 confronti diretti complessivi in Serie A tra i due sodalizi. Per gli uomini di Angelo Lorenzetti si avvicina anche il debutto nei 16i di CEV Cup.

A RAVENNA - La Bunge Ravenna si merita la copertina per aver violato il tempio del volley modenese nell’ultimo turno. Una vittoria esaltante nel derby tra romagnoli ed emiliani che ha riscattato in pieno la rimonta subita all’andata, quando la Bunge non riuscì a sfruttare il vantaggio di 2-0 di fronte ai propri tifosi. Nel prossimo turno, contro gli ex Andrea Bari e Dore Della Lunga, la formazione di Fabio Soli cercherà di sbarrare la strada alla corsa incredibile verso i piani alti della Sir Safety Conad Perugia che ha immagazzinato in poco tempo la grinta della sua guida tecnica, Lorenzo Bernardi, inanellando una serie impressionante di vittorie tra Campionato e Champions: 12 i successi di fila centrati dagli umbri nelle due competizioni. Anche guardando a ritroso la storia dei faccia a faccia tra le due formazioni sulla carta restano favoriti i Block Devils, che hanno vinto 9 degli 11 incontri totali disputati nel tempo contro la società ravennate. Zaytsev, intanto, intravede i 2500 punti in Regular Season, distanti 11 lunghezze.

A MONZA - Il Gi Group Monza viaggia col vento in poppa dopo la vittoria in tre set nel derby lombardo al PalaYamamay di Busto Arsizio contro i padroni di casa della Revivre Milano. I brianzoli sono sesti in classifica a 25 punti e vogliono raccogliere il primo successo in 5 sfide ufficiali disputate in Serie A contro gli scaligeri. La Calzedonia Verona a Santo Stefano ha dato chiari segnali di risveglio infliggendo nel proprio quartier generale un 3-0 secco alla LPR Piacenza. Segnale che la cura Grbic sta sortendo gli effetti voluti dalla dirigenza. Grazie agli ultimi 3 punti raccolti, la formazione veneta ha scongiurato l’aggancio in classifica di Monza, squadra sempre domata in passato dai veronesi, da cui è staccata di 3 lunghezze. Record sostanziosi in vista tra Campionato e Coppa Italia per Uros Kovacevic, agli 8 attacchi vincenti dai 1000, per Aidan Zingel, a 1 muro dai 300 e per Simone Anzani a 2 block dai 400.

A PIACENZA - La LPR Piacenza ha vissuto un inizio choc del girone di ritorno. L’organico di Alberto Giuliani ha perso le prime tre partite dopo il giro di boa. La sconfitta esterna a Perugia in 4 set è stata seguita dallo stop casalingo con Civitanova, sempre per 3-1, e dal flop a Verona. Gli emiliani vanno a caccia della settima vittoria su 9 faccia a faccia globali contro gli uomini di Flavio Gulinelli, mentre Leonel Marshall è a soli 18 punti da segnarne 4000 in Campionato. Dall’altra parte della rete i piacentini troveranno anche un ex, l’alzatore Pier Paolo Partenio. L’Exprivia Molfetta al PalaBanca ritrova da avversari due ex che nel passato recente hanno fatto la fortuna del team pugliese, i cubani Fernando Hernandez e Raydel Hierrezuelo. Decimi in classifica con 15 punti all’attivo in solitaria, Molfetta lunedì scorso ha visto il PalaPoli profanato in tre set combattutissimi nel “derby del sud” contro Vibo Valentia e ora vorrebbe rifarsi con un colpaccio esterno al cospetto di una squadra ostica, che ha avuto la meglio anche negli Ottavi di Coppa Italia recentemente giocati a Piacenza.

A VIBO VALENTIA - La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia continua a stupire e vuole farlo anche contro l’ex Federico Marretta. Ottava in classifica con 21 punti, la formazione calabrese ha tramutato grinta e concretezza nelle 7 vittorie che le hanno permesso gradualmente di gettarsi alle spalle le acque mosse della bassa classifica. Il sestetto agli ordini di Waldo Kantor a gennaio affronterà i Quarti di Finale della Del Monte Coppa Italia SuperLega contro la Lube, ma la priorità è per la Regular Season. La Revivre Milano ha chiuso nel peggiore dei modi il derby lombardo con Monza. Davanti ai propri tifosi il sestetto meneghino ha subito l’iniziativa dei rivali senza riuscire a replicare con incisività. Per chiudere il 2016 con il sorriso ai giocatori di Luca Monti non rimane che pescare il jolly andando a vincere una partita complicata dall’altra parte dello stivale contro una squadra che sta interpretando la stagione agonistica con ottimi risultati. Nell’unico precedente si sono imposti i vibonesi.

PROGRAMMA - 4a giornata di ritorno SuperLega UnipolSai
Giovedì 29 dicembre 2016, ore 20.30
Kioene Padova - Azimut Modena Diretta RAI Sport 1
ARBITRI: Zucca-Zanussi

Biosì Indexa Sora - Cucine Lube Civitanova
ARBITRI: Cappello-Vagni
Addetto al Video Check: Diana Segnapunti: Zangrilli

Top Volley Latina - Diatec Trentino
ARBITRI: Saltalippi L.-Santi

Bunge Ravenna - Sir Safety Conad Perugia
ARBITRI: Florian-Cesare

Gi Group Monza - Calzedonia Verona
ARBITRI: Sobrero-Simbari

LPR Piacenza - Exprivia Molfetta
ARBITRI: Saltalippi F.-Tanasi

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Revivre Milano
ARBITRI: Piperata-Satanassi

Classifica
Cucine Lube Civitanova 41, Diatec Trentino 38, Sir Safety Conad Perugia 37, Azimut Modena 35, Calzedonia Verona 28, Gi Group Monza 25, LPR Piacenza 24, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 21, Bunge Ravenna 19, Exprivia Molfetta 15, Top Volley Latina 14, Kioene Padova 14, Revivre Milano 13, Biosì Indexa Sora 12


Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti