Ore 18.00 Del Monte Coppa Italia A3 - Finale

Cev Cup | 29 novembre 2023, 23:50

Cev Cup: Milano agli Ottavi. In Belgio vince 3-2 trascinato da Reggers che ne fa 27!

Reggers top scorer

Reggers top scorer

Ritorno 16esimi CEV Cup

DECOSPAN VT MENEN (BEL) - ALLIANZ MILANO 2-3 (16-25, 20-25, 25-22, 30-28, 9-15)
DECOSPAN VT MENEN (BEL): Perezic 1, De Vleeschhauwer 16, Peric 3, Bille (L), Vanneste 15, Verhamme 11, Vandecaveye 15, Van Hoyweghen 1, Ocket, Dukic. Non entrati Stuer, Van De Velde. All. Depestele.
ALLIANZ MILANO: Catania (L), Colombo, Kaziyski 12, Loser 14, Mergarejo Hernandez 18, Piano 2, Porro, Reggers 27, Vitelli 11, Zonta. Non entrati Innocenzi, Ishikawa. All. Piazza Roberto.
ARBITRI: Sokol, Cormie.
NOTE - durata set: 23', 23', 27', 30', 15'; tot: 118'. Decospan Vt Menen (BEL): Battute sbagliate 22, Vincenti 5. Allianz Milano: Battute sbagliate 26, Vincenti 13.

ROESELARE - Servono tre quarti d’ora all’Allianz Milano per conquistarsi alla Tomabel Hall di Roeselare gremita di un buon pubblico il passaggio agli ottavi di finale di Cev Cup. La vittoria finale contro il Decospan VT Menen in realtà arriverà dopo circa due ore, al tie-break, ma ai milanesi, forti del successo interno per 3-0 bastavano due parziali per staccare il pass per la Sardegna, dove la squadra del presidente Lucio Fusaro disputerà al PalaPirastu di Cagliari la gara di andata mercoledì 13 dicembre contro la vincente tra Mladost Zagabria e Paok Salonicco, in programma a Salonicco domani alle 18, con i greci al momento favoriti dopo la vittoria in Croazia per 3-0. Tra le note positive del match da segnalare, anche il doppio esordio in Europa per il giovane Luca Colombo, classe 2004, chiamato in tutti set per almeno una rotazione in seconda linea e per il centrale Andrea Innocenzi, pur per un’unica rotazione nel terzo set, di rientro da un leggero infortunio.

SESTETTI - Piazza propone Porro in palleggio in diagonale con Reggers, unico opposto a disposizione del coach visto che Dirlic è rimasto a Milano per la nascita della figlia Franka, al centro capitan Piano e Vitelli, di banda con Kaziyski c’è Mergarejo, mentre a Ishikawa viene dato un po’ di riposo, considerato il calendario che impone incontri ogni tre giorni, Catania è il libero.  Depestele risponde con Van Hoyweghen in palleggio, in diagonale al giovane De Vleeschhauwer, al centro Verhamme e Peric, laterali Vandecaveye e Dukic, libero Bille. Entrambi gli allenatori faranno poi ruotare praticamente tutta la rosa a disposizione durante il lungo match. Tra la squadra belga non entrano soltanto il nazionale Van De Velde e il libero Stuer. 

LA PARTITA - Allianz Milano si aggiudica in un lampo il primo set che si chiude 25-16. Il primo ace viene firmato dal cubano Mergarejo e il servizio (13 punti diretti) sarà una delle armi vincenti della squadra meneghina. Così come il muro, con Vitelli tra i maggiori protagonisti. Il parziale si chiude con un errore al servizio di Menen, dopo che anche Reggers era andato a segno dai 9 metri. Secondo set più combattuto, con Kaziyski che prova a fare scappare subito Milano pure lui con un ace 2-6, ritorno di fiamma belga, ma Vitelli a muro fa il 9-12 e poi un attacco di Mergarejo vale il 13-16. Coach Depestele ferma il gioco sul 15-19, ma il passaggio di turno ormai pare ipotecato per Piano e compagni. Kaziyski con un attacco in diagonale si conquista il primo pesante set point, Milano chiude 20-25 e passa agli ottavi di finale.

La formazione belga vuole però onorare fino in fondo la Cev Cup, inizia così un’altra partita, con Allianz Milano che ha un comprensibile calo di concentrazione. Menen vuole giocare fino alla fine quello che sarà l'ultima sfida europea della stagione. Piazza chiama il primo time out sull’11-8 per Menen. Mergarejo e Loser mantengono il cambio palla, Reggers accorcia, ma sospinta dal pubblico la squadra di Depestele chiude 25-22, si va al quarto. In campo c’è Zonta al posto di Porro, il set è vibrante ed equilibrato. Palla su palla fino al 19-19 con Vitelli ancora ottimo in battuta. Catania difende l’impossibile, Loser si conquista il primo matchpoint 23-24, ma Menen pareggia, si va ai vantaggi, dopo 3 match point annullati ancora a MIlano arriva il primo setpoint per Menen, Piazza ferma il gioco, ma alla fine sono i belgi a festeggiare 30-28. Quinto set neanche a dirlo avviato sul punto a punto fino al 5-5, poi lo strappo decisivo di Allianz Milano 7-10 grazie a un muro di Vitelli, Reggers premiato MVP del match giocato nel suo Belgio si conquista il primo match point, chiude Loser a muro 9-15.

HANNO DETTO - Il commento del direttore sportivo Fabio Lini: "Era importante conquistare la qualificazione e lo abbiamo fatto in 44 minuti, non si poteva chiedere di più. Si tratta della quinta vittoria nelle ultime sei partite e della conferma che la squadra sta ancora crescendo, sono iniezioni di fiducia molto utili. Dopo i primi due set c’è stato un calo di concentrazione e dall’altra parte Menen ci teneva a fare bella figura davanti a un bel pubblico in un bellissimo palazzetto".

 

 

Redazione Volleyball.it