Mondiale 2022 F.: Azzurre, primo ko. Il Brasile ci supera al tie break. Egonu 37, Gabi 30!

Domani Orro e compagne torneranno in campo alle ore 14.15 contro il Giappone (diretta Rai 2, Sky Sport 1 e Sky Sport Arena)

Scritto da Redazione Volleyball.it  | 

POOL E 
ITALIA - BRASILE 2-3 (20-25, 25-22, 25-22, 21-25, 15-17)
ITALIA: Orro 1, Bosetti 5, Chirichella 6, Egonu 37, Pietrini 13, Danesi 13, De Gennaro (L). Lubian, Malinov, Fersino, Sylla 7. N.e: Gennari, Bonifacio, Nwakalor. All. Mazzanti
BRASILE: Macris 2, Gabi 30, Carol 11, Tainara 15, Pri Daroit 6, Carol Gattaz 10, Natinha (L). Roberta, Kisy 2, Lorenne 1, Rosamaria. N.e: Gambatto, Alexandre, Viezel. All. Zé Roberto
Arbitri: Simonovic (SUI) e Myoi (JPN)
Durata Set: 25’, 28’, 28’, 29’, 20’.
Italia: 3 a, 16 bs, 15 mv, 35 et.
Brasile: 1 a, 12 bs, 14 mv, 26 et.

ROTTERDAM (Olanda) - La nazionale femminile ha aperto la seconda fase del Mondiale con la prima sconfitta del torneo, 2-3 (20-25, 25-22, 25-22, 21-25, 15-17) per mano del Brasile. 

All’Ahoy Arena dopo un importante dopo un primo set complicato, le campionesse d’Europa sono salite di livello nel secondo e terzo, mettendo in campo doti tecniche e carattere. Il Brasile ha risposto nel quarto e così il match è andato al tie-break. Nel quinto le due squadre hanno prodotto il massimo sforzo e a imporsi è stata la nazionale verdoro, dopo un'interminabile battaglia. 
Domani Orro e compagne torneranno in campo alle ore 14.15 contro il Giappone (diretta Rai 2, Sky Sport 1 e Sky Sport Arena) per cercare di riprendere il verso i quarti di finale.

SESTETTO - Contro il Brasile Mazzanti ha schierato in campo la formazione vista contro l’Olanda: Orro in palleggio, opposto Egonu, schiacciatrici Bosetti e Pietrini, centrali Chirichella e Danesi, libero De Gennaro. Durante il match ha trovato largo spazio Myriam Sylla.

LA PARTITA - Nel primo set le azzurre hanno sofferto l’ottima fase difensiva delle brasiliane e sono andate sotto (5-8). L’attacco italiano non è riuscito a incidere e questo ha permesso alle sudamericane di mantenersi al comando (11-14). Le tante difese e l’ottimo contrattacco del Brasile ha continuato a fare la differenza (17-21), mentre le ragazze di Mazzanti non ce l’hanno più fatta a rientrare (20-25).
La reazione tricolore è arrivata immediatamente nel secondo parziale, Egonu e compagne hanno spinto forte e le vice campionesse olimpiche hanno perso terreno (9-3). Pietrini ed Egonu sono andate a segno ripetutamente, però il Brasile si è fatto sentire a muro e le distanze si sono accorciate (14-11). Il nuovo allungo azzurro è stato firmato ancora da Pietrini, con le avversarie che hanno dato la sensazione di cedere (20-13). Nel momento di chiudere, tuttavia, le campionesse d’Europa hanno perso ritmo e la formazione verdeoro, complici alcuni cambi, è tornata in partita (22-18). Il Brasile ha proseguito nella rimonta fino a un solo punto dalle azzurre (23-22), ma Sylla (entrata per Bosetti) con un gran difesa ha regalato a Egonu la possibilità di contrattaccare e chiudere il set (25-22), al termine di un’azione lunghissima.
La terza frazione, nell’Italia confermata in campo Sylla, ha registrato l’ottimo avvio del Brasile (2-7). Le azzurre sono state brave a non disunirsi e Danesi a muro ha suonato la carica (7-9). Le ragazze di Mazzanti hanno aumentato sempre di più il ritmo (10-9) e così le fasi centrali della frazione hanno visto le squadre dare vita a un serrato confronto (17-17). A rompere l’equilibrio c’ha pensato Myriam Silla, la capitana con una serie di gran attacchi ha lanciato la fuga decisiva dell’Italia (25-22).
Ne quarto parziale nessuna delle due formazioni si è dimostrata disposta a mollare (11-11) e l’equilibrio è durato finché Gabi ha inanellato una serie di punti che hanno spinto avanti le sudamericane (13-16). L’Italia ha stretto i denti e con carattere ha iniziato una rimonta che l’ha portata sul (22-20). Un challenge molto contestato dalle azzurre, “floor touch” la chiamata arbitrale, ha segnato la fine della rincorsa per la nazionale tricolore (21-25).
Nel tie-break, dopo l’equilibrio iniziale (4-4), il primo allungo è stato firmato dalle brasiliane (6-8). Le azioni successive hanno visto le ragazze di Mazzanti tentarle tutte per recuperare (12-12), ma la lunga “battaglia” ha premiato la formazione sudamericana (15-17).

 

 



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti