Superlega: Settima meraviglia di Perugia Nell'anticipo è 3-1 a Piacenza

Giannelli MVP. La squadra di Anastasi è più brava a monetizzare le tante rigiocate e punge tantissimo al servizio

Scritto da Luca Muzzioli  | 

Anticipo 7a giornata - Programma e classifica aggiornata
GAS SALES BLUENERGY PIACENZA - SIR SAFETY SUSA PERUGIA 1-3 (21-25, 22-25, 25-22, 22-25) - Tabellino in aggiornamento

PIACENZA - La Sir Safety Perugia vince l'anticipo della 7a giornata nel quasi sold out di Piacenza (3179 spettatori). E' la settima vittoria in Superlega degli uomini di Anastasi che ancora senza Leon, entrato solo due volte per un turno a muro, hanno messo le mani sul match grazie ad un buon servizio e ad un Giannelli ispiratissimo (MVP del match)  non solo nella distribuzione ma anche in difesa. 
La squadra umbra regge le folate degli attaccanti di Piacenza che si accendono a tratti con Leal e Simon, ma riesce a essere più paziente e ordinata, quel tanto che serve per reggere anche nei set in cui l'attacco di Piacenza ha numeri migliori (1°e 2° set).  

Sestetti - Piacenza parte con Brizard - Romanò, Simon e Caneschi centrali, Leal e Lucarelli in posto 4, Scanferla libero. Perugia con Giannelli e Rychlicki  palleggiatore opposto,  Semeniuk e Plotnytskyi in posto 4, Flavio e Russo in posto 3, Colaci libero.

 

LA PARTITA - Avvio in equilibrio con Piacenza che sul 9-9 impatta  con un muro di Simon. Mentre poco prima Romanò ha siglato il 7-9 che è anche il suo 100° punto stagionale. E' però un attimo dai nove metri il set prende forma. Errore Lucarelli, ace di Giannelli (ne fa due nel set) e la Sir di Anastasi si invola: 9-13 con Perugia che da fondo campo forza, mentre la Gas Sales pecca e regala: 5 errori,m gli unici errori della squadra di casa che ha il merito, ma non basta, di attaccare meglio. Giannelli firma, sempre dai 9 metri, il 16-21 che è una sentenza sul parziale. La Gas Sales ruba un break, ma non c'è più "spazio": 21-25. 7 punti di Leal da una parte, 6 di Rychlicki dall'altra.

Il secondo set vede le due squadre recitare lo stesso copione. La Gas Sales ci mette impegno per stare in scia all'avversario e impattare sul 6-6, poi Russo va al servizio e Perugia si ritrova sul 6-11. C'è un ace del centrale, un attacco di Plotnytskyi, qualche incertezza piacentina. Bernardi fa staffetta Basic-Leal sul turno di battuta di Russo, ma la Sir con Giannelli che attacca anche, si tiene stretta il +4; 16-20. Il turno di battuta di Leal porta la Gas Sales al -2, proprio su contrattacco del cubano naturalizzato  brasiliano: 19-21. 
C'è tensione per una possibile invasione di Rychlicki non riscontrata dal video check chiamato da Bernardi. Le spiegazioni arbitrali non soddisfano il tecnico dei padroni di casa, l'ambiente si scalda: poteva essere 21-22, diventa 20-23. C'è tempo per un ingresso a muro di Leon. Il set si chiude 22-25. Piacenza continua a regalare al servizio (6 errori, 0 ace).

Piacenza si trova  sul 6-4 quando Simon prima, Leal poi mettono a segno i primi due ace del match della squadra piacentina. Perugia è brava a stare tranquilla, anche nelle azioni prolungate ed è sorpasso: 7-8  firmato da  Plotnytskyi. E' un rincorrersi, e superarsi, Perugia con ordine anche in contrattacco,  Giannelli si esalta anche in difesa, Piacenza replica con fiammate delle sue stelle: botta di Leal, ace  Simon (il terzo punto dai nove metri nel set per i piacentini), botta di Leal. Ma c'è comunque poca continuità: bene il side out, male la battuta seguente o l'occasione di contrattacco: muro di  Plotnytskyi su Lucarelli: 16-16. Simon prende per mano la squadra, firma il break pesante del 18-16 e del 19-17 con due muro su Giannelli e Plotnytskyi. Sul 21-18 firmato da Leal e Lucarelli Anastasi spende un time out. Semeniuk va per un momento fuori giri. Rientra e attacca out: 22-18.Due errori fanno tremare, fino al 23-21 con il mani out di Semeniuk. Poi il 25-22 firmato da Romanò da posto 1 in parallela senza muro, con Leon entrato in prima linea a saltare al centro.

Bello anche il 4° set. Plotnytskyi firma subito l'ace dello 0-1. Dal 1-3 al 5-3 per Piacenza che reagisce bene in attacco e tiene fino al 6-4. L'ace di Semeniuk ridà smalto alla Sir che firma uno 0-4: 6-8. Piacenza non molla: 10.10 con Leal che ha colpi da fuoriclasse, ma la Sir sa sempre mettere in campo un qualcosa in più, dai 9 metri Plotnytskyi  spinge al sevizio e la Sir fa un altro +4: 10-14.
Leal tiene lo special acceso, due errori Sir valgono il -1: 18-19. Leal viene frenato a muro: poteva essere l'attacco del 19-20, arriva il nuovo break della Sir con Semeniuk: 18-21. la Sir lo difende fino alla fine. Brizard annulla il primo match ball in attacco, Leal mette in rete il 22-25 finale. 

Lorenzo Bernardi (Allenatore Gas Sales Bluenergy Piacenza): “Sono stati giocati almeno tre set di grande livello, abbiamo chiuso i primi due set con il 64% in attacco ma siamo stati poco incisivi in battuta, creando pochi problemi alla ricezione di Perugia. Ho visto dei passi in avanti, dobbiamo però capire che abbiamo attaccanti che possono fare punto anche quando la ricezione non è la migliore e soprattutto dobbiamo essere bravi a mettere in campo anche in partita la grande qualità che abbiamo in allenamento. Il percorso è quello giusto. Detto questo, Perugia è la migliore squadra della SuperLega, un roster che nessuna altra ha e non a caso non ha ancora perso una partita”.
Roberto Russo (Sir Safety Susa Perugia): “Una vittoria certamente non facile, una partita importante perché soprattutto quelle a fine stagione saranno di questa intensità. Siamo partiti molto bene nei primi due set, nel terzo abbiamo avuto un complice anche la crescita di rendimento di Piacenza, specie al servizio, ma siamo stati bravi a rimanere in partita ed a portare a casa il quarto parziale. Andiamo avanti partita dopo partita, lavoriamo per migliorare il nostro gioco e per evitare i cali durante il match”.

 



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti