Play Off A2: Reggio Emilia è implacabile. Ancora 3-1 a Cuneo. E' 2-0 e ora vede la Superlega

Scritto da Redazione Volleyball.it  | 
FINALE GARA 2
Conad Reggio Emilia – BAM Acqua S. Bernardo Cuneo 3-1 (18-25, 25-17, 25-17, 25-14) - rivediamola
Conad Reggio Emilia: Garnica 2, Held 15, Sesto 5, Cantagalli 21, Cominetti 11, Zamagni 13, Morgese (L), Suraci 0, Marretta (L), Mian 0. N.E. Cagni, Catellani, Scopelliti. All. Mastrangelo.
BAM Acqua S.Bernardo Cuneo: Pedron 4, Botto 13, Sighinolfi 9, Andric 10, Tallone 3, Codarin 5, Lilli (L), Filippi 0, Bisotto (L), Preti 3, Vergnaghi 0. N.E. Rainero. All. Serniotti. ARBITRI: Brunelli, Salvati.
NOTE - durata set: 26', 24', 25', 24'; tot: 99'. Conad Reggio Emilia: ace 4, service error 22, ricezione 33%, attacco 51%, muri 17. BAM Acqua S. Bernardo Cuneo: ace 6, service error 13, ricezione 39%, attacco 36%, muri 5.

RUBIERA - Una gara 2 praticamente a senso unico che in un PalaBursi di Rubiera stracolmo ha visto la Conad Reggio Emilia superare Cuneo 3-1 e portarsi di autorità avanti 2-0 nella serie di finale promozione, un a serie al meglio delle 5 gare. Un risultato che fa vedere alla Conad la possibilità di conquistare sul campo la Superlega 2022/23. Resterebbe però, nel caso, il problema palasport... Dove andare a giocare?

LA PARTITA - Primo set che parte con la squadra di Cuneo agguerritissima che prova sin da subito a scappare via con un muro di Sighinolfi (1-3), il time out del 2-6 è chiamato da Mastrangelo che vuole sin da subito far sentire la sua fiducia alla squadra; Cantagalli prova la ripartenza con un attacco da posto due che risulta incontenibile per la difesa ospite (5-9). Cuneo sembra non soffrire il fatto di dover giocare fuori casa e così coach Mastrangelo utilizza anche il secondo time out quando Andric, dai nove metri, decide di trovare tre punti consecutivi (5-12); in un set che sembra prendere un’unica direzione Held trova il punto del 9-17 ma questo non basta perché presto gli avversari si trovano con un ampio vantaggio sul punteggio di 14-21. Dopo un muro di Reggio Emilia, la panchina cuneese decide di chiamare il primo time out della partita (15-21), Held impensierisce gli avversari ma questo non basta a fermare la BAM Acqua S. Bernardo Cuneo che si porta a casa il primo set sul punteggio di (18-25)

Un Cominetti scatenato apre il secondo set con un pallone che gioca con il filo della rete e decide di cadere nel campo avversario (3-1), poi Botto con un ace però ritrova il pareggio del 5-5; il vicecapitano Nicola Sesto stampa un muro negando il passaggio a Cuneo e facendo correre a ripari coach Serniotti con un time out (10-7). La Conad Volley Tricolore con gli attacchi di Zamagni e Cantagalli riesce a mantenere un distacco di tre punti portandosi così sul punteggio di 15-12, successivamente arriva anche l’ace di Sesto che costringe Cuneo al secondo time out del set (20-15). Cominetti si mette a disposizione della squadra e prima con una difesa e poi con un attacco chiude il ventunesimo punto per i reggiani (21-16), Held poco dopo con un muro neutralizza l’attacco di Andric,  che poi replica chiudendo il set sul 25-17.

Il muro a uno di Zamagni apre il terzo set sul punteggio di 3-3, mentre Reggio Emilia sembra sospinta dal pubblico amico, Held e Cominetti schiacciano a terra diversi palloni; ma Cuneo non li lascia scappare (6-6). Poco dopo la Conad Volley Tricolore attua il sorpasso con il binomio del servizio di Garnica e di Held all’attacco, condito con difese straordinarie di Marretta, così sul punteggio di 10-8 coach Serniotti si ritrova costretto al time out tecnico. Held arriva con uno dei suoi soliti ace ad allungare sugli ospiti, portando le formazioni sul 13-9; è una Reggio Emilia che ritrova il suo orgoglio e che fa dimenticare il primo set ai tanti tifosi giunti al PalaBursi di Rubiera da ogni parte della provincia, con la formazione che lavora interamente per un unico obiettivo (16-10). Sesto al servizio da la possibilità ai suoi compagni di fare bene, con Cuneo che nel frattempo è costretta a diversi cambi, lasciando a Cominetti e a Cantagalli la possibilità di trascinare la squadra sul punteggio di 19-12; il muro di Cantagalli non lascia spazio all’attacco della BAM Acqua S. Bernardo Cuneo e conquista ben otto set point, con Sesto che successivamente la chiude sul 25-17.

Un inizio di set contestato su una scelta arbitrale dubbia che però porta al 3-0 reggiano, Cuneo si riprende e recupera sino ad arrivare al punteggio di 6-6 grazie all’ace di Codarin; ma la Conad Reggio Emilia vuole ripartire e non lascia correre nemmeno un punto, con Cantagalli e Held che sembrano indiavolati e chiamano il pubblico reggiano a racconta doppiando gli avversari di Cuneo (12-6) e costringendoli al time out. L’ace di Cantagalli infiamma gli animi dei tifosi presenti e porta le formazioni sul punteggio di 14-6, Zamagni con un primo tempo da man forte ai compagni spegnendo allo stesso tempo gli animi della BAM Acqua S. Bernardo Cuneo (17-9). Cominetti mette il turbo e con un pallonetto inganna il muro avversario sul punteggio di 20-11, un rigore lasciato a capitan Garnica avvicina la fine della partita (23-12), è poi Cantagalli a trovare il 24-12 e Zamagni, con un muro, a chiudere il match (25-14).


Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti