Cev Cup: Monza sul tetto d'Europa. La coppa a Orduna e compagni. Davyskiba MVP

Scritto da Redazione Volleyball.it  | 

FINALE RITORNO - CEV CUP
TOURS VB - VERO VOLLEY MONZA 0-3 (24-26, 18-25, 18-25) - statistiche - highlights
Tours VB: Derouillon 3, Graciano Da Silva Filho 9, Perry (L), Nascimento Dos Santos 11, Tillie 6, Chauvin 0, Bruckert 2, Toledo 1, Teryomenko 3, Palonsky 6, Coric 2. N.E. Pelvet, Meier, Totele. All. Fronckowiak.
Vero Volley Monza: Grozdanov 0, Karyagin 3, Calligaro 1, Dzavoronok 3, Orduna 1, Federici (L), Galliani 1, Grozer 11, Galassi 6, Katic 2, Beretta 5, Davyskiba 16, Gaggini (L). All. Eccheli.
ARBITRI: Lopes Pinto, Willems.
NOTE - durata set: 29', 28', 27'; tot: 84'.

TOURS - Non riesce al Tours la rimonta della finale 2016/17 con Trento quando, dopo il passivo per 0-3 in Italia, vinse la sfida di ritorno 3-1 e il seguente golden set. Il Vero Volley Monza zittisce una Salle Robert Grenon da "tutto esaurito" nei primi due set della finale di ritorno e porta in Italia il suo primo storico trofeo, la Coppa Cev 2021/22.La gara si chiude poi 0-3, con Davyskiba eletto MVP della gara.

Prestazione corale di grande qualità, servizio preciso ed intenso, attacco da circoletto rosso: Monza domina i transalpini con esperienza e lucidità nonostante i tifosi di casa siano protagonisti di un tifo incessante comunque sempre corretto. Ed è proprio con il sostegno dei suoi supporters che Tours vola avanti nel prologo dei primi due set (8-6), con Graciano dal lato e Leandro dal centro a cercare l'acuto giusto per prendere vantaggio. I rossoblù, però, sono sempre pronti a reagire, con i turni in battuta favolosi di Davyskiba (MVP, con 16 punti e 3 ace), Dzavoronok e Beretta e gli acuti di Grozer, a capovolgere l'inerzia del match. Conquistati i primi due giochi, i monzesi, nonostante diversi cambi, non calano la pressione e l'efficacia in tutti i fondamentali nell'ininfluente terzo set, stendendo i francesi con autorità e ricevendo l'applauso di Tours. Terzo trofeo europeo (primo al maschile) per il Consorzio Vero Volley dopo aver alzato la Challenge Cup con la formazione femminile nel 2019 e la CEV Cup del 2021. Un trofeo da favola, che iscrive Monza tra le grandi a livello europeo.

[caption id="attachment_384532" align="aligncenter" width="1968"] Davyskiba MVP[/caption]

HANNO DETTO
Thomas Beretta (centrale Vero Volley Monza): “Sette anni che lavoriamo per arrivare ad un risultato come questo. E' una emozione incredibile, arrivata grazie ad una gara non facile su un campo che quest'anno ha visto perdere tante big. Ora godiamoci questo fantastico, meritato momento di festa".
Massimo Eccheli (allenatore Vero Volley Monza): “E' una gioia immensa. Siamo stati bravi a crederci fino alla fine. Siamo passati in mezzo a tanti problemi quest'anno, ma la squadra non si è arresa mai. Siamo tornati a giocare ai livelli ai quali siamo abituati giocare. Sono quasi più felice del percorso fatto finora che della vittoria finale".

SESTETTI - Eccheli sceglie Orduna in diagonale con Grozer, Galassi e Beretta centrali, Dzavoronok e Davyskiba in banda e Gaggini libero. Fronckowiak risponde con Coric in regia, Graciano opposto, Teryomenko e Leandro al centro, Tillie e Palonsky schiacciatori e Perry libero.

LA PARTITA - Break Tours con due assoli di Leandro (anche un ace), 3-1, ma i monzesi pareggiano i conti con l'ace di Dzavoronok, 3-3, aprendo una fase di punto a punto fino al 6-6. Nuovo allungo dei francesi con Graciano a spingere bene in battuta, 9-6 ed Eccheli chiama time-out. Grozer piazza due attacchi vincenti che riportano sotto i suoi, 10-9, ma Tillie prima (pallonetto e un muro su Grozer) e Leandro poi con un ace firmano il 13-9 francese. Davyskiba (attacco vincente e muro su Tillie) accende i monzesi, bravi a rifarsi sotto 14-12. Ancora il bielorusso devastante con il suo turno in battuta (due ace) a spingere per la parità Vero Volley (17-17) e riaprendo di fatto una fase di equilibrio fino al 18-18. L’errore di Palonsky in battuta e quello di Graciano dal lato coincidono con il vantaggio monzese, 18-20 e Fronckowiak chiama a raccolta i suoi. Due errori a testa di Monza e Tours consolidano l’equilibrio (21-21), poi arriva il primo tempo di Galassi che sbaglia al servizio (22-22). Sul 23-23 il servizio di Orduna sorprende Palonsky che regala la slash a Davyskiba, ma Graciano pareggia in diagonale (24-24). Due lampi di Davyskiba chiudono il primo gioco, 24-26, per la Vero Volley Monza.

Sestetti confermati, Monza scappa subito sull'1-4 con Davyskiba, Galassi (muro su Tillie) e l’errore di Graciano e Fronckowiak chiama time-out. Graciano risponde al mani e fuori di Davyskiba scuotendo i suoi, bravi poi a piazzare il sorpasso, 6-5, complice anche qualche sbavatura degli ospiti, costringendo Eccheli al time-out. Alla ripresa del gioco prosegue il momento sì dei transalpini, con un muro a testa di Tillie e di Leandro su Davyskiba, ed Eccheli chiama a raccolta i suoi sul 9-6 degli avversari. Grozer a bersaglio con il mani e fuori, ma Leandro non sbaglia dal centro (12-9 Tours). Dzavoronok, Davyskiba, l’errore di Graciano, che poi si fa murare da Galassi, portano nuovamente avanti i monzesi, 12-13, bravi a mantenersi avanti con carattere e lucidità, 13-15 e Fronckowiak chiama time-out. Beretta non sbaglia dal centro, Davyskiba piazza l’ace e Graciano spara fuori: la Vero Volley scappa sul 15-19 e Fronckowiak inserisce Derouillon per Graciano. Invasione di Derouillon dopo la giocata vincente di Beretta, poi pallonetto di Grozer, che mura Palonsky ed i monzesi si portano sul 16-23. Finale tutto di Monza, che chiude il set decisivo con il muro di Galassi su Tillie e si aggiudica il trofeo.

Federici per Gaggini tra le fila monzesi unica novità rispetto ad inizio gara e break Tours con il primo tempo di Leandro, 4-2. I francesi scappano con Tillie e Derouillon (ora in sestetto per Palonsky mentre al centro c'è Bruckert per Teryomenko), ma Monza firma il controsorpasso approfittando di qualche sbavatura dei padroni di casa, 9-10. Gli italiani giocano sul velluto, spingendo bene in attacco con Dzavoronok e Grozer, mentre il Tours, con qualche cambio (Chauvin per Coric), si avvicina meno uno, 16-17. Dentro anche Calligaro per Orduna, Karyagin per Grozer, Galliani per Dzavoronok e Grozdanov per Beretta tra i rossoblù, subito a segno per il 18-23 Monza. Finale tutto degli italiani, che brindano al successo in tre set.



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti