Ore 18.00 Del Monte Coppa Italia A3 - Finale

Cev Cup | 22 novembre 2023, 22:59

Cev Cup: Milano mura Menen in tre set e ritrova anche Dirlic

Cev Cup: Milano mura Menen in tre set e ritrova anche Dirlic

CEV CUP - 16esimi di finale - andata

Allianz Milano - Decospan Vt Menen 3-0 (25-13, 25-21, 25-15)Allianz Milano: Kaziyski 16, Zonta, Catania L, Vitelli 12, Reggers 2, Loser 4, Piano 3, Ishikawa 7, Porro 2, Colombo L, Dirlic 12. Non Entrati: Mergarejo Hernandez, Innocenzi. All. Piazza.
Decospan Vt Menen: Perezic 6, De Vleeschhauwer 1, Perić, Bille L, Vanneste 2, Verhamme 4, Stuer L, Vandecaveye 2, Van Hoyweghen, Ocket 1, Van De Velde 6, Dukic 15. All. Depestele .
Arbitri: Cildir - Teixeira
Note Durata Set: 24', 24', 24'; Tot: 72' 

MILANO - Allianz Milano svolge il suo compito in pieno al ritorno in Europa e nei sedicesimi di finale di Cev Cup supera in poco meno di un’ora e un quarto l’ostacolo Descopan Vt Menen, formazione belga che lo scorso anno aveva affrontato la Champions League. Il match non è mai in equilibrio, con coach Piazza che può dare campo anche a chi nelle prime sei giornate di campionato ha avuto meno spazio come Marco Vitelli, che risponde con un primo set impeccabile e 12 punti alla fine del match o Petar Dirlic che si era dovuto fermare per il problema alla caviglia. 

SESTETTO - Piazza propone Porro in palleggio in diagonale con Dirlic, al centro capitan Piano e Vitelli, di banda Ishikawa e Kaziyski e Catania libero. Depestele risponde con Van Hoyweghen in palleggio in diagonale al giovane De Vleeschhauwer (2005), al centro Van De Velde e Verhamme, laterali Vandecaveye e Dukic, libero Stuer.

LA PARTITA - Vitelli che chiuderà con un poderoso 100% in attacco mette il primo punto subito chiamato da Porro. Proprio sul servizio del centrale abruzzese arriva poi il primo pesante break meneghino e sul 7-2 la formazione belga ferma subito il gioco. Allianz Milano cresce punto dopo punto con Kaziyski e Piano concreti ed ispirati. Un muro di Ishikawa fa il 13-5 sul servizio del capitano. Doppio cambio per Menen, dentro Ocket in regia e Perezic opposto, ma l’ago della bilancia non si sposta e sul 16-6 Menen chiama il primo Challenge, ma non c’è tocco de muro. Un doppio ace di Perezic riapre un tantino le speranze della squadra belga con il 16-8 e il 16-9. Ci pensa ancora Vitelli a riportare la palla nel campo dell’Allianz. Sul 20-12 doppio cambio Milano, dentro Reggers e Zonta. Un muro di Piano ed è 22-13. Sull’asse dei centrali Piano e Vitelli (8 punti per lui compresi gli ultimi tre) arriva la chiusura del primo set con un perentorio 25-13.

Nel secondo parziale non ci sono variazioni nei 6+1 Allianz mentre la formazione belga conferma l’opposto nazionale svizzero Perezic su De Vleeschhauwer e Menen sembra maggiormente equilibrata tanto che piazza un minibreak già sul 5-3 grazie a un muro di Dukic. Sull’azione successiva, Dirlic rimette però le cose a posto per i suoi. Il parziale scorre in equilibrio anche per alcuni errori dai nove metri dei padroni di casa. Ancora il muro di Milano a fermare Vanneste (entrato con Ocket) per il 12-9. Dukic sbarra la strada a Dirlic a muro e Menen torna a -2 (14-12) ci pensa Kaziyski a fare il cambio palla dopo un rally prolungato. Attacco e battuta di Kaziyski sale in cattedra (5 punti nel set per lui) con l’ace che scava il +5 (18-13). Il francese Dukic è l’ultimo ad arrendersi e Menen torna a -3 (20-17), risolve Ishikawa che buca il muro di Ocket. Sul primo set point Allianz Perezic manda fuori il servizio e il parziale si chiude 25-21. 

Spazio a Loser in posto tre nel terzo parziale, per il capitano Piano, mentre Menen riparte sempre con Ocket in regia. Allianz Milano prova subito la fuga grazie ai colpi di Kaziyski e al muro (4-2). Quando Depestele ferma la prima volta il gioco con un time out, Allianz è già sul 7-3. Un ace di Porro fa alzare nuovamente l’asticella 10-4. La squadra di Piazza tiene il +10 (16-6). L’azione successiva è la più bella del match, chiusa da un muro di Loser dopo almeno tre difese per parte. Spazio tra gli ospiti ancora per Vandecaveye per Perezic in una rotazione. Loser mette il punto numero 20 e si avvicinano i titoli di coda del match. Sul 21-9 dentro Reggers su Porro, passano due punti e c’è Zonta per Dirlic al 23-10. Callenge Allianz sull’ultimo tocco tra Kaziyski e Dukic, ma le telecamere confermano il punto Menen: 23-11. Kaziyski va a servire sul 24-11, ma la palla di Reggers è out per due volte, quindi un doppio ace di Dukic. A chiudere ci pensa però Reggers 25-15.

HANNO DETTO

Coach Roberto Piazza: “Era importante iniziare bene l’avventura in Cev Cup davanti al nostro pubblico, che pur non numeroso ci ha sostenuto punto dopo punto con entusiasmo. Entusiasmo che era giusto riportare in palestra dopo la vittoria a Catania. Adesso però dobbiamo rimettere la testa nello scatolone perché domenica c’è già Padova”.

Il centrale Marco Vitelli: “Ci eravamo detti che era necessario partire subito forte nel primo set per sfruttare poi il vantaggio nel corso della partita e credo che abbiamo svolto bene il nostro compito. Ora l’obiettivo si sposa a Padova”.

Redazione Volleyball.it