Champions League | 03 maggio 2024, 17:36

Superfinals: -1. Santarelli, "I precedenti con Milano non contano più. Antalya? Dolci ricordi"

Daniele Santarelli

Daniele Santarelli

ANTALYA - 42 anni, una Champions League all'attivo vinta nel 2021 a Verona contro il Vakifbank, coach Daniele Santarelli è alla ricerca del Grande Slam stagionale e del secondo titolo continentale per club: "Fino ad ora è stata una bellissima stagione, playoff culminati con una finale intensa e combattuta con Scandicci dopo aver superato un altra avversaria tosta come Novara, abbiamo già conquistato lo Scudetto, la Coppa Italia e la Supercoppa, questo è l'ultimo passo, quello che potrebbe consegnare agli annali un'annata davvero eccezionale, sarebbe fantastico e siamo qui in Turchia per provare l'impresa". 

Milano ferma da un po', voi "in ritmo" dopo la finale scudetto terminata una settimana fa, chi ci guadagna? "Giochiamo con Milano che non scende in campo da un po' di tempo, noi invece siamo rimaste sempre in ritmo con le battaglie dei playoff, è difficile dire se da questa situazione diversa siamo avvantaggiati noi o loro, ci sono dei pro e dei contro in entrambe le situazioni, alla fine sono sicuro che vantaggi e svantaggi si equilibrano e sarà il campo a decidere la più meritevole di conquistare questo importante trofeo".

Tu in Turchia sei di casa, e Antalya evoca bei ricordi per le Pantere: "Si, Antalya per me riserva dolci ricordi, il Mondiale vinto due anni fa, la VNL con la nazionale turca, a me fa sempre piacere tornare in Turchia dove la pallavolo è seguitissima e posso ritrovare tante persone che conosco per l'esperienza con la nazionale, sono certo che domenica sia per la maschile che gioca prima di noi che per la nostra finale ci sarà una bellissima atmosfera".

Quattro precedenti stagionali con Milano e quattro vittorie, cosa conta questo dato nella sfida di domenica? "I precedenti stagionali sono stati molto diversi, a volte abbiamo vinto bene, altre abbiamo sofferto come nella complicata finale di Coppa Italia, ma ora non contano più nulla le altre partite, giochiamo entrambe l'ultima gara della stagione, la più affascinante, e non ci sono favorite. Entrambe le squadre hanno preparato bene questo impegno e si daranno battaglia con tutte le armi a disposizione per conquistare la Champions. E' sempre difficile vincere questo trofeo e noi lo sappiamo bene, così come è quasi un'impresa anche arrivare alla finale. Adesso ci siamo, abbiamo i nostri tifosi che verranno a sostenerci e abbiamo tanta voglia di chiudere in bellezza la stagione, le ragazze ci tengono tanto e daranno il massimo per fare felici e ripagare di tanti sforzi i nostri incredibili tifosi, il club, gli sponsor e tutti coloro che ci hanno sostenuto nelle fatiche di questa stagione".

Redazione Volleyball.it

Commenti