Superlega | 05 ottobre 2023, 15:52

Perugia: Colaci rilancia la voglia di campionato. "L'adrenalina sta crescendo, non vediamo l'ora di giocare"

Max Colaci

Max Colaci

PERUGIA – Allenamento mattutino diviso tra sala pesi e campo al PalaBarton per la Sir Susa Vim Perugia.

Dopo il test amichevole di ieri pomeriggio, coach Lorenzetti ha preferito non sovraccaricare ulteriormente i Block Devils che oggi pomeriggio usufruiranno di mezza giornata di riposo. Venerdì e sabato ulteriori sedute tecniche ed atletiche per Solè e compagni prima di godere della domenica di riposo.

L’allenamento congiunto di ieri contro Banca Macerata, compagine di serie A3, ha evidenziato il buon lavoro svolto in questa preparazione dal gruppo bianconero ed una condizione in crescendo sia sotto l’aspetto tecnico-tattico che fisico.

“In palestra stiamo facendo bene quello che si può fare in questo periodo”, dice Max Colaci. “Lavoriamo sul gioco di squadra, sul sideout, sulla fase break, sulle posizioni di difesa in base alle chiamate. Non tutto si può fare ovviamente al livello che sarebbe necessario, ma i ragazzi giovani ci stanno dando una mano, sono molto bravi, hanno voglia e ci permettono di poter fare un po’ di gioco d’insieme. Credo che contro Macerata nell’allenamento congiunto si siano viste diverse cose positive e tutto sommato sono soddisfatto".

"Come sto? Personalmente bene, mi sto preparando, sono felice, contento, mi diverto ancora ed ho grandi stimoli. L’ho sempre detto, giocare a Perugia per me è un qualcosa di bello ed importante quindi sono felice di poterlo fare in questa stagione. Stagione che è alle porte e l’adrenalina sta crescendo. Perché insomma, la preparazione è bella, ma poi noi abbiamo voglia e bisogno di giocare, non vediamo l’ora perché alla fine viviamo per quello. Purtroppo tutti gli anni preolimpici sono terribili come calendario, ma non è una novità, ho fatto tanti anni in nazionale ed è sempre stato così. Per fortuna la Supercoppa non si gioca subito ed è una cosa positiva, almeno le squadre protagoniste arriveranno con qualche partita nelle gambe e qualche certezza in più”.

Redazione Volleyball.it

Commenti