Superlega | 18 ottobre 2023, 21:27

Amichevole: Verona - Trento 1-3

Amichevole: Verona - Trento 1-3

Amichevole
Rana Verona – Itas Trentino 1–3
(17-25; 23-25; 25; 25-21; 21-25)

 Rana Verona: Spirito 1, Amin 11, Mozic 7, Truhtchev 9, Grozdanov 3, Mosca 5, D’Amico (L), Jovovic, Sani 10, Batista 1, Cortesia 6, Zanotti, Bonisoli (L). All. Stoytchev 

Itas Trentino: Sbertoli, Rychlicki 17, Lavia 10, Michieletto 7, Podrascanin 5, Kozamernik 7, Laurenzano (L), Acquarone, Cavuto 5, Nelli 10, Magalini 7, D’Heer 5, Pellacani, Berger 2, Pace (L). All. Soli 

Durata set: 21’; 25’; 26’; 25’; totale: 1h 37’

Attacco: Rana Verona 47%; Itas Trentino 50%

Muri: Rana Verona 4; Itas Trentino 15

Ace: Rana Verona 2; Itas Trentino 5

VERONA - Nell’ultima uscita del precampionato, Rana Verona non riesce a contenere i campioni d’Italia dell’Itas Trentino, che passano 3-1 al Pala AGSM AIM. Sotto di due set, la squadra scaligera accorcia le distanze con un buon terzo parziale, ma gli ospiti chiudono i conti in quello successivo. Fra pochi giorni arriva il primo impegno ufficiale della stagione 2023/24 per i ragazzi di coach Stoytchev, che saranno di scena in casa di Taranto. 

Nello schieramento iniziale è confermata la diagonale composta da Spirito e Amin, con Truhtchev e Mozic come schiacciatori e la coppia Grozdanov-Mosca al centro. D’Amico libero. 

 

La sfida si avvia con l’attacco vincente di Truhtchev, poi gli ospiti prendono le misure ed effettuano il sorpasso. Soprattutto con i tentativi dei giocatori di banda, Rana Verona prova a rimanere in scia, ma la squadra di Soli sblocca l’incontro. Al rientro in campo, i padroni di casa trovano maggiore continuità e con il muro di Grozdanov allungano di tre lunghezze. Poi il trend si inverte e dai nove metri Rychlicki firma il +2 di vantaggio.

Nel finale di set le due squadre rispondono colpo su colpo, ma sono i trentini ad avere la meglio e raddoppiare. Partenza aggressiva degli scaligeri nel terzo parziale e con una buona serie al servizio di Sani staccano di cinque punti Trento, che recupera terreno e riduce il gap, ma Truhtchev riapre i giochi con un tocco morbido. La sfida è avvincente anche nel quarto parziale e alla fine, sono gli ospiti a spuntarla con il punto dell’ex Magalini. 

 

Redazione Volleyball.it