Superlega | 02 novembre 2023, 23:00

Del Monte Supercoppa: I punti della finale. Ben Tara 5 ace che pesano. Zaytsev rice del 3. set da dimenticare

Del Monte Supercoppa: I punti della finale. Ben Tara 5 ace che pesano. Zaytsev rice del 3. set da dimenticare

BIELLA - I numeri della finale di Del Monte Supercoppa.

L'origine dei punti della finale vede Perugia dominare la scena prevalentemente in attacco dover i punti totalizzati nel fondamentale sono stati 71 sui 119 totali necessari per il successo per 3-2 finale.

Sostanzialmente in parità gli ace: 7 Lube (25 battute sbagliate) contro 8 della Sir (26 errori al servizio). Pesano tantissimo nell'economia e storia della gara i 4 della Sir nel finale di terzo set con Ben Tara che trova l'ace del -1, 20-19 (su Balaso); la battuta che favorisce il contrattacco di Leon (20-20), l'ace successivo del sorpasso: 20-21 (su Balaso); la battuta che rifavorisce l'immediato contrattacco di Leon: 20-22. Quindi un ace di Leon (su Zaytsev) per il 21-14, e l'ultima battuta di Leon su Zaytsev che gli permette il contrattacco finale: 21-15 a chiusura di un parziale di 1-8 (da 20-17 a 21-25).

Perugia aveva poi aiutato la Lube con gli errori punto, ben 41 sui 115 realizzati dalla squadra di Blengini nel 5 set. 11 errori punto per squadra nel 4° set.

Meglio la Lube a muro presente con abbastanza regolarità nel fondamentale: 13 in tutto contro 9, con Perugia che non trova soddisfazione nel primo set.

A livello individuale in casa Sir ha svettato Ben Tara eletto MVP per il turno di battuta del terzo set e per il 52% in attacco. per lui 5 ace totali, 3 di Leon. Nei giocatori di palla alta il miglior dato l'ha totalizzato Semeniuk con il 56%, 5 muri di Flavio

Ricezione umbra al 57%. La squadra di Lorenzetti ha però spiccato sulla rice negativa con un attacco più prolifico: 48% di attacchi vincenti.

In casa Lube 18 su 38 in attacco di Lagumdzija, per lui 47% in attacco, 3 muri, 1 ace per un +10 finale, unico marchigiano in doppia cifra tra più e meno.

Zaytsev, prima finale con il ritorno nel ruolo di posto 4 a cui ha dovuto anche generosamente sacrificarsi per l'ultimo anno dell'attuale suo contratto con la Lube, è stato il giocatore maggiormente messo all'indice dalla battuta degli umbri: 31 palloni sul suo bagher sui 92 ricevuti di squadra. Per lui 1 ace subito, 26% di positive e 10% di perfetta.

Se fino alla fine del secondo set lo si poteva ritenere il migliore dei suoi e, quindi, potenzialmente l'MVP della finale, pesano come un macigno sull'esito della gara le sue 8 ricezione nel terzo set. Otto colpi che per bassa qualità non hanno portato ad avere nessun valutazione percentuale...

Migliori le sue percentuali in attacco: 52%, 1 muro fatto, 1 ace all'attivo; 26 palloni in rice per Nikolov (54% di positive, 27% di perfette; 21 palloni per Balaso, 43% di positiva, 29% di perfetta, 4 ace subiti.

Diamantini chiude con 4 muri fatti, 62% in attacco (5 su 8), 64% di Chinenyeze (7/11). 

Luca Muzzioli

Commenti