Ore 18.00 Del Monte Coppa Italia A3 - Finale

Mondiale per Club | 04 dicembre 2023, 17:44

Mondiale per Club: Perugia al lavoro in India. Giannelli e Lorenzetti verso il debutto

La squadra perugina debutterà il 7 dicembre contro i brasiliani del'Itambé Minas

Perugia in palestra a Bangalore

Perugia in palestra a Bangalore

BANGALORE (INDIA) – È atterrata stamattina in India, in piena notte italiana, la Sir Susa Vim Perugia.

I "Block Devils" dopo un lungo viaggio con scalo notturno a Dubai, hanno raggiunto Bangalore dove dal 6 al 10 dicembre va in scena il Mondiale per Club 2023.

I ragazzi del presidente Sirci hanno dunque fatto la prima conoscenza con il clima e con l’ambiente indiano. Dopo la sistemazione in hotel ed un veloce pranzo, i giocatori hanno potuto riposare un po’ per poi svolgere il primo allenamento tecnico, un allenamento molto utile soprattutto per sciogliere le tossine del viaggio e per iniziare ad impostare il lavoro in vista dell’esordio di Perugia nella competizione che sarà giovedì 7 dicembre alle ore 20.30 locali (le 16.00 ora italiana) contro i brasiliani dell’Itambè Minas, anche loro arrivati in mattinata a Bangalore. 

Sia domani che mercoledì la Sir Susa Vim ha programmato due sedute di lavoro, tecnica sul campo da gioco e fisica in sala pesi agli ordini del preparatore atletico Sebastian Carotti.

“Siamo arrivati qui a Bangalore dopo un lungo e faticoso viaggio – dice Simone Giannelli - ma siamo ovviamente felici di essere qui e di giocarci al massimo una competizione difficile, che si incastra con gli impegni della Superlega Italiana, ma molto bella ed importante. Affronteremo degli avversari di alto livello come è giusto che sia in un mondiale per club, il nostro obiettivo è di mostrare la nostra miglior pallavolo”.

Al termine dell’allenamento pomeridiano anche le parole del coach Angelo Lorenzetti: “Abbiamo fatto un viaggio sostanzioso, ma adesso abbiamo due giorni per recuperare energie, per ambientarci e per entrare bene in questo mondiale, una manifestazione a cui teniamo e che dobbiamo affrontare da subito con grande aggressività e lucidità. Ci sono tante avversarie molto pericolose. In più la caratteristica del mondiale è quella di giocare contro squadre che fanno altri campionati. Noi abbiamo l’esperienza e le caratteristiche della Superlega, ma a pallavolo si gioca bene in tanti campionati ed è una pallavolo un po’ diversa. Questo aspetto è un qualcosa che dovremo capire in campo per far funzionare al meglio il nostro volley”.

Redazione Volleyball.it