Mondiale per Club | 07 dicembre 2023, 01:33

Mondiale per Club: Perugia difende il titolo. Oggi sfida all'Itambè Minas

Alle 16 la squadra di Lorenzetti debutta nella rassegna iridata indiana. Il 10 dicembre le finali

Mondiale per Club: Perugia difende il titolo. Oggi sfida all'Itambè Minas

BANGALORE (INDIA) – Sta per partire l’avventura della Sir Susa Vim Perugia al Mondiale per Club in India.

Risultati - Programma - Albo d'oro e formula

Mondiale per Club cominciato ufficialmente ieri a Bangalore con le sfide tra HalkBank Ankara e Suntory Susbirds per la Pool B, con vittoria a sorpresa in tre set dei giapponesi, e tra Itambè Minas e Ahmedabad Defenders per la Pool A, la stessa dei Block Devils, nella quale hanno avuto la meglio sempre in tre set i giocatori brasiliani.

Per i bianconeri è stata invece la classica giornata prepartita. La squadra ha svolto al mattino una seduta di lavoro fisico nella sala pesi dell’hotel e nel pomeriggio l’allenamento di rifinitura tecnico in un secondo palazzetto messo a disposizione dall’organizzazione.

Allenamento nel quale coach Lorenzetti ha messo a punto le ultime situazioni di ordine tecnico e tattico in vista della gara odierna quando la Sir Susa Vim farà il suo esordio nella manifestazione affrontando alle ore 20.30 locali, le 16.00 italiane, proprio l’Itambè Minas.

Secondo match di giornata preceduto dalla sfida della Pool A tra l’altra squadra brasiliana presente del Sada Cruzeiro ed i giapponesi del Suntory Sunbirds.

“Un inizio di torneo non semplice”, dice il direttore sportivo bianconero Goran Vujevic. “Domani ce la vedremo contro il Minas, li abbiamo affrontati anche lo scorso anno, vincemmo ma non fu facile. Ci stiamo ambientando nel migliore dei modi in vista di questo match. Il Minas è una società storica per tradizione sempre tra le prime del campionato brasiliano e che punta in alto. Hanno le loro ambizioni in questo Mondiale come le abbiamo noi, sarà una partita difficile e poi l’esordio in una manifestazione è sempre da prendere con le molle”.

Angelo Lorenzetti non dovrebbe apportare modifiche al collaudato 6+1 che sabato scorso ha sconfitta Cisterna in Superlega e dovrebbe quindi mandare in campo inizialmente Giannelli in regia, Ben Tara in diagonale, Flavio e Solè coppia di centrali, Plotnytskyi e Semeniuk martelli ricevitori e Colaci libero.

“Il Minas è una squadra compatta, che ha inserito dei giovani in organico, con Isac al centro che è molto forte e con un reparto di schiacciatori molto tecnici”, spiega proprio coach Lorenzetti.
“Per quello che abbiamo visto si fanno rispettare nel sideout perché sono molto precisi in ricezione, starà a noi cercare di offenderli lì con la nostra battuta e, quando questo non sarà possibile, lavorare al meglio e con aggressività in difesa. Per noi è l’esordio nella manifestazione e, come ho detto ai ragazzi, non sarà facile riprendere ritmo, dovremo farlo insieme vivendo bene il momento gara. I ragazzi hanno avuto un buon periodo di ambientamento qui a Bangalore, siamo in linea con le intenzioni che avevamo e siamo pronti per dare tutto”.

L’Itambè Minas di coach Guilherme, secondo in classifica nella Superliga brasiliana con 12 punti frutto di quattro vittorie ed una sconfitta e reduce come detto dal successo di stasera contro l’Ahmedabad Defenders, porta in dote in questo Mondiale per Club la tradizione di una società storica del panorama sudamericano, un gioco tipico della scuola carioca ed un roster composto da atleti di respiro internazionale. Il regista è Orlando, classe 2002 messosi in luce fin dalle selezioni giovanili verdeoro per le sue qualità tecniche e la visione di gioco. In diagonale c’è il cubano-russo classe ’86 Sánchez Bozhulev, 205 cm di potenza da posto due e grande esperienza maturata in carriera anche in Europa nel campionato russo ed in quello turco. Al centro il Minas può contare sulla classe in attacco ed a muro del nazionale brasiliano Isac, classe ’90 di 208 cm ed una vita pallavolistica passata nelle file del Sada, e su Renan, classe ’90 nato a San Paolo e rientrato in patria dopo aver maturato esperienze nel Vecchio Continente in Germania e Francia (per Renan anche una fugace apparizione in Italia nella seconda metà della stagione 2015-2016 a Molfetta).

In posto quattro coach Guilherme si dovrebbe affidare a Lucas Loh, giocatore estremamente tecnico e molto esperto con un passato anche in Europa tra Polonia (allo Zaksa e nelle file del Radom), Turchia (all’HalkBank Ankara) e Francia (al Tours), ed al classe 2000 Coelho mentre a dirigere la seconda linea ci sarà il libero Maique, nazionale brasiliano dal 2017 al Minas.  

PROBABILI FORMAZIONI

SIR SUSA VIM PERUGIA: Giannelli-Ben Tara, Flavio-Solè, Plotnytskyi-Semeniuk, Colaci libero. All. Lorenzetti.

ITAMBÈ MINAS: Orlando-Sanchez, Isac-Renan, Lucas Loh-Coelho, Maique libero. All. Guilherme.

Redazione Volleyball.it