Internazionale | 16 settembre 2023, 21:57

Qualif- Olimpiche: Le azzurre aprono con un 3-0 alla Korea

Qualif- Olimpiche: Le azzurre aprono con un 3-0 alla Korea

ITALIA - KOREA 3-0 (25-11, 25-20, 25-17)
Italia: Lubian 8, Bosio 1, Pietrini 12, Danesi 10, Antropova 13, Sylla 12, Fersino (L), Parrocchiale, Nwakalor S. 3, Squarcini 2, Gennari, Villani 2. N.E.: Degradi, L. Nwakalor (L). All. Mazzanti
Korea: Park 5, Jung 5, Kwon 5, Kang 10, Lee 5, Kim, Kim Y. (L), Shin, Moon (L), Pyo, Lee H. 2. N.E.: Park E., Lee D., Lee S. All. Hernandez Gonzalez
Arbitri: Grass Angela (Bra) e Chung Sze Lai Credic (Hkg)
Durata: 18’, 22’, 21’.
Italia: a 2, bs 9, m 10, et 16.
Korea: a 0, bs 7, m 3, et 13.

LODZ (Polonia) - L'Italia apre il torneo di qualificazione di Lodz con la vittoria per 3-0 sulla Korea.  Domani Italia-Slovenia alle 20.45 (diretta TV su Sky Sport Uno).

Prestazione solida quella offerta da capitan Sylla e compagne che al cospetto delle modeste coreane hanno approcciato in maniera decisa ad un Pre-Olimpico che non concederà grossi margini d’errore.

SESTETTO – Per l’esordio all’Atlas Arena di Lodz con la Korea Mazzanti sceglie il sestetto con Bosio in regia e Antropova in diagonale, Sylla e Pietrini schiacciatrici, Lubian-Danesi al centro, e Fersino libero. Dall’altra parte coach Hernandez Gonzalez parte con Kim in regia, Kwon opposto, Park e Kang schiacciatrici, Jung e Lee al centro, e Kim Y. libero.

LA PARTITA - L’avvio di partita è tutto azzurro: Antropova apre con un attacco di forza, mentre Danesi a muro e poi Pietrini e Sylla scavano il primo gap significativo del match costringendo la Corea del Sud al primo timeout sull’8-3. Il forcing italiano prosegue implacabile con Antropova e poi Lubian e a niente serve un nuovo timeout di coach Hernandez Gonzalez con le azzurre che toccano il +8 (12-4). Preso il largo l’Italia non si guarda più indietro chiudendo in scioltezza il primo parziale 25-11 con Antropova e Pietrini particolarmente ispirate.

Nel secondo set la musica cambia: l’attacco coreano diretto da Kim inizia ad ingranare mentre le azzurre partono con il freno a mano tirato e complice qualche errore di troppo in attacco inseguono 1-4. Le risposte di Antropova e Pietrini rimettono in equilibrio il match che diventa combattuto sino al 15-14. Poi le azzurre riprendono il discorso interrotto a fine primo parziale e con Pietrini e un servizio di Bosio, volano sul 20-16. È lo strappo giusto, quello che consente a Sylla e compagne di chiudere il secondo set 25-20 grazie ad un bell’attacco in fast di Lubian.

Il terzo set ripropone invece il copione del primo con le azzurre che iniziano subito al massimo e la Corea del Sud costretta a correre ai ripari sotto i colpi di Sylla, i muri di Danesi e le giocate di forza di Antropova (9-3). Kang, Lee e Kwon sono le ultime ad arrendersi ma l’Italia non concede scampo continuando a spingere forte con Lubian, Pietrini e la neo entrata Squarcini (per Danesi) volando sul 14-6. Kim e compagne non tengono più il passo e di un’Italia che trova con le subentrate Villani, Nwakalor e Squarcini l’ultimo sprint per chiudere il match 25-17 portando a casa il primo importante successo nella Pool C del Torneo di Qualificazione Olimpica.

Redazione Volleyball.it

Commenti